rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Brindisi-Corfù, iscrizioni a quota 120. E stasera primi eventi di Vinibus

Sul lungomare Regina Margherita da domani si fa sul serio. Comincia il conto alla rovescia per XXXII Regata Internazionale Brindisi-Corfù con l'arrivo delle prime barche (iscrizioni a quota 120, dato di ieri sera)

BRINDISI - Sul lungomare Regina Margherita da domani si fa sul serio. Comincia il conto alla rovescia per XXXII Regata Internazionale Brindisi-Corfù con l'arrivo delle prime barche (iscrizioni a quota 120, dato di ieri sera), e da domani  si apre la manifestazione enogastromica, e non solo, "Vinibus Terrae" alla sua prima edizione, che si concluderà la sera del 6 giugno in concomitanza con la cerimonia di benvenuto agli equipaggi alla Scalinata Virgiliana, cui è invitata tutta la cittadinanza.

In realtà il prologo di Vinibus è questa sera, con il concerto "La musica del mare" con il maestro Roberto Soldatini, su lungomare Regina Margherita, alle 21, mentre invece gli appassionati di vino potranno recarsi all'ex Convento Santa Chiara per una delle inziaitive del programma Masterclass di Vinibus Terrae, dedicato a "I vini della Capitanata e Castel del Monte".  

La cerimonia della sera del 6, alle 19, vedrà la partecipazione degli organizzatori del Circolo della Vela Brindisi, dei partner greci del Sailing Club of Gouvia, dei rappresentanti nazionali e regionali della Federazione Italiana Vela, del Coni, degli amministratori e delle personalità politiche del territorio, dei rappresentanti istituzionali, militari e religiosi, e soprattutto di armatori ed equipaggi, a quel punto già al completo e pronti alla sfida.

eventi brindisi-corfu 2017 e vinibus terrae-2La mattina successiva si terrà il briefing tra i giudici di regata e gli armatori, poi via gli ormeggi e trasferimento verso la linea di partenza, con start quest'anno anticipato alle 12. Al via si potrà assistere dalla diga di Punta Riso. Se le condizioni di vento saranno favorevoli, sarà utilizzato il percoso previsto dal bando di regata, di 109 miglia con cacello obbligatorio davanti al porto di Otranto. Se il vento sarà poco, si adotterà il percorso standard diretto tra Brindisi e Kassiopi.

Nel frattempo, la regata Brindisi-Corfù e Vinibus Terrae riempiranno Brindisi di eventi collaterali, che vanno dalle iniziative musicali ed enogastronomiche, alla cultura, alla vela solidale. Una serie di appuntamenti davvero interessanti e coinvolgenti per il territorio, al cospetto dello spettacolo di decine di barche a vela allineate alle banchine del lungomare. Ciò che la Brindisi-Corfù può dare alla città, oltre alla visibilità positiva (utilissima soprattutto di questi tempi), e la progressiva consapevolezza di essere una città di mare, che deve guardare al mare per crescere.  

Intanto domani, come già detto in principio, parte Vinibus Terrae, rassegna organizzata da quattro imprese locali unite nel con sorzio Discovery in collaborazione con l'Associazione italiana sommellier - Puglia. Vinibus avrà varie location: lungomare, Palazzo Nervegna, ex Convento Santa Chiara e Biblioteca Arcivescovile De Leo. E proprio a Palazzo Nervegna sabato 3 giugno alle 10.30 nella Sala Università si terrà il convegno “Vino, sviluppo e sostenibilità. La via pugliese allo sviluppo, Brindisi un progetto integrato”, che ha l’obiettivo di puntare i riflettori sull’ipotesi di sviluppo locale che può e deve fare leva sulle naturali vocazioni territoriali.

Il contesto enologico entra di diritto tra queste vocazioni e apre scenari per i quali la lungimiranza produttiva è il filo conduttore (il Rosso Brindisi è stata la prima Doc della Puglia). Il convegno è moderato dal conduttore Antonio Stornaiolo e prevede la partecipazione straordinaria di Gianfranco Vissani. Interverranno esponenti politici e professionisti legati al settore: Loredana Capone assessore regionale Sviluppo Economico, Turismo e Cultura, il senatore e parlamentare europeo Paolo Decastro vice presidente Commissione Agricoltura, il senatore Dario Stefàno componente Commissione Agricoltura del Senato, Maurizio Bruno p0residente della Provincia di Brindisi, Marco Sabellico, direttore guida Vini d'Italia del Gambero Rosso, e Othmar Kiem di Falstaff, redattore vino per l'Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi-Corfù, iscrizioni a quota 120. E stasera primi eventi di Vinibus

BrindisiReport è in caricamento