menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brindisi. Discarica abusiva in una azienda agricola, una denuncia

Tre le area interessate all'interno dell'azienda certificata come "biologica" dove venivano stoccati, anche, rifiuti pericolosi

BRINDISI - E' stata denunciata alla procura della Repubblica di Brindisi per stoccaggio non autorizzato di rifiuti pericolosi e non, una donna del luogo, I.C, 56 anni, proprietaria dell'azienda biologica, in agro di Brindisi, a sud della Città. I carabinieri forestali della stazione di Brindisi, insieme ai colleghi del nucleo operativo radiomobile della compagnia di San Vito dei Normanni, a seguito di una segnalazione, sono intervenuti nella zona, scoprendo una vera e propria discrica di rifiuti di vario tipo in tre aree all'interno dell'azienda.

Sequestro discarica azienda Brindisi 2-2-2

I rifiuti in parte derivano dall' attività aziendale (prodotti per piscine, fusti di prodotti fitosanitari, raccordi di tubi per irrigazione), ma anche da altra provenienza (scarti di demolizioni e lavori edili, plastiche, vetro, residui di rame e ferro, pneumatici fuori uso, estintori e bombole di gas, lastre di “eternit” deteriorate). I militari hanno, così, posto sotto sequestro penale probatorio le tre aree e, inoltre, trattandosi di azienda biologica, sono in corso indagini per appurare se i prodotti fitosanitari utilizzati, di cui si sono rinvenuti i contenitori, sono compatibili con le produzioni agricole.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento