Cronaca

Distrutto l'impianto di videosorveglianza del parco Punta Penne Punta del Serrone

Nuovo atto di vandalismo nel parco di Punta Penne-Punta del Serrone: nella tarda serata di ieri è stato danneggiato l'impianto di video sorveglianza che sarebbe dovuto entrare in funzione il 4 marzo prossimo, della cui installazione se ne sta occupando la AsielTech srl, la ditta aggiudicataria dell'appalto

BRINDISI – Nuovo atto di vandalismo nel parco di Punta Penne-Punta del Serrone: nella tarda serata di ieri, martedì 10 febbraio, è stato danneggiato l’impianto di video sorveglianza che sarebbe dovuto entrare in funzione il 4 marzo prossimo, della cui installazione si sta occupando la AsielTech srl, la ditta aggiudicataria dell’appalto.

Il danno arrecato ammonta a oltre 15mila euro, i malfattori hanno tranciato tutti i cavi delle telecamere compresi quelli a fibra ottica. Si ritiene secondo i primi accertamenti, che non si tratti di un furto finalizzato alla raccolta di rame ma di un vero e proprio atto di vandalismo, ma queste sono solo ipotesi ancora tutte da verificare. Certo è che i cavi danneggiati contengono pochissimo metallo rosso e quelli a fibra ottica non hanno alcun valore sul mercato nero. I dipendenti della AsielTech hanno trovato i cavi tranciati e ridotti piccoli pezzi sparsi per il parco e lungo la strada. Nella mattinata di oggi è stato eseguito il sopraluogo con i tecnici comunali e con gli agenti della Polizia municipale. 

Si tratta di un progetto che riguarda la “realizzazione di un sistema di controllo integrato accessi, sicurezza  e videosorveglianza” presentato il 26 novembre scorso e assegnato dopo un mese. La spesa complessiva per il Comune di Brindisi per dotare il parco di telecamere si aggira intorno ai 100mila euro, finanziati con la parte residua dei finanziamenti elargiti dalla Regione per la riqualificazione della zona. Gli occhi elettronici saranno collegati a dei monitor installati nella sala operativa della Polizia municipale.

L’installazione di telecamere si è resa necessaria in seguito a un incendio doloso che nel pomeriggio del 30 settembre scorso (solo due mesi dopo l’inaugurazione del parco) distrusse trenta metri di passerella di legno, in più occasioni, inoltre, gli agenti della polizia municipale sono stati chiamati per fermare bande di motociclisti che scorrazzavano nel parco danneggiandone la vegetazione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Distrutto l'impianto di videosorveglianza del parco Punta Penne Punta del Serrone

BrindisiReport è in caricamento