rotate-mobile
Cronaca

Emergenza Ebola, da Brindisi un nuovo volo umanitario per l'Africa Occidentale

E' partito ieri, dalla Base di Pronto Intervento Umanitario delle Nazioni Unite (Unhrd) di Brindisi, gestita dal Programma alimentare mondiale (Wfp), un volo diretto a Monrovia in Liberia, con materiale umanitario per la risposta all'emergenza Ebola

BRINDISI - E’ partito ieri, dalla Base di Pronto Intervento Umanitario delle Nazioni Unite (Unhrd) di Brindisi, gestita dal Programma alimentare mondiale (Wfp), un volo diretto a Monrovia in Liberia, con materiale umanitario per la risposta all’emergenza Ebola. Il volo trasporta un carico di oltre 53 tonnellate di materiali del Wfp, tra cui prefabbricati, generatori, kit per la distribuzione di acqua potabile e altre attrezzature, destinati alla messa in funzione e potenziamento di infrastrutture logistiche fondamentali, alcune collocate in zone molto isolate, altre di più piccole dimensioni, per la risposta all’emergenza Ebola da parte della comunità umanitaria. 

Si tratta del quinto charter partito da Brindisi negli ultimi due mesi per la risposta all’emergenza Ebola in Africa Occidentale. Complessivamente dalla Base Unhrd italiana sono state spedite 199 tonnellate di beni “umanitari” (pari a 1,7 milioni di dollari) di cui 79 tonnellate per la Guinea, 6 tonnellate per la Sierra Leone e e 114 tonnellate per la Liberia. Nei tre paesi colpiti dal virus Ebola, il Wfp lavora per rispondere ai bisogni alimentari e nutrizionali della popolazione più vulnerabile e, da aprile ad oggi, ha assistito quasi 1,5 milioni di persone. La Base di pronto intervento umanitario delle Nazioni Unite (Unhrd) di Brindisi invia aiuti umanitari di primo soccorso ovunque nel mondo per conto della comunità umanitaria.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza Ebola, da Brindisi un nuovo volo umanitario per l'Africa Occidentale

BrindisiReport è in caricamento