menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fucile e cartucce in auto senza autorizzazione, finisce ai domiciliari

Nella station wagon viaggiavano zio e nipote. Fermati dagli agenti della Volante la scorsa notte nei pressi della caserma Carlotto

BRINDISI - Gli agenti della Volante della questura di Brindisi hanno arrestato, la scorsa notte, un 59enne per il reato di porto abusivo di arma da fuoco. In particolare, l'uomo era alla guida di una station wagon, insieme al nipote, mentre percorreva una zona di campagna nei pressi della caserma Carlotto, ovvero la strada provinciale 43, direzione Palmarini. Alla vista della Volante l'auto si è allontanata in maniera precipitosa ma è stata raggiunta dagli agenti poco dopo, i quali hanno identificato il conducente, P.P. di 59 anni e il passeggero, risultato nipote del conducente. Entrambi hanno dichiarato che stavano raggiungendo una loro proprietà. 

Durante il controllo dell’auto, però, gli agenti hanno notato tra i due sedili anteriori un fucile del tipo semiautomatico con la canna rivolta verso il pianale poggiapiedi del passeggero, oltre alle cartucce dello stesso calibro del fucile che si trovavano nel vano portaoggetti dello sportello anteriore destro. In base agli accertamenti effettuati, il fucile risultava intestato al 59enne che, però, era privo di porto d'armi. Per questo l'arma e le munizioni sono state sequestrate e l'uomo arrestato per porto abusivo di arma da fuoco. Il 59enne di trova agli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento