Cronaca

Furto di gasolio alla centrale "Federico II": arrestato

Un 28enne è stato fermato dai carabinieri durante un controllo stradale. I militari hanno trovato 8.660 litri di carburante

BRINDISI - A Tuturano di Brindisi, i carabinieri della Compagnia di Brindisi hanno arrestato, in flagranza di reato, Giovanni Amatulli, 28enne di Taranto, per furto aggravato in concorso e sottrazione all’accertamento o al pagamento dell’accisa sui prodotti energetici. In particolare, nel pomeriggio di ieri (giovedì 15 ottobre), nei pressi della centrale elettrica Enel "Federico II", l’uomo, conducente di un autocarro adibito al trasporto di carburanti, intestato a una società con sede legale a Taranto, è stato fermato per un controllo alla circolazione stradale. I militari hanno accertato che si era impossessato di 8.660 litri di gasolio, destinato all’esercizio di apparecchiature ausiliarie e motori indispensabili per il funzionamento dell’impianto di produzione di energia elettrica. Nella circostanza, un 55enne di Taranto è stato denunciato in stato di libertà per furto aggravato in concorso. Il danno quantificato ammonta a circa 9.500 euro. L’autocarro con cisterna e rimorchio sono stati sottoposti a sequestro penale. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato condotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari, come disposto dall’autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di gasolio alla centrale "Federico II": arrestato

BrindisiReport è in caricamento