rotate-mobile
Cronaca

Furto di cavi di rame nel caseificio, la Mobile trova parte del bottino

Continuano i controlli e le perquisizioni da parte degli agenti della Squadra mobile della questura di Brindisi nei presunti nascondigli di materiale rubato. Dopo il recupero di attrezzi industriali e bobine elettriche di ieri mercoledì 8 ottobre, all'alba di oggi è stato trovato parte del bottino di un furto compiuto ai danni del caseificio Angelin

BRINDISI – Continuano i controlli e le perquisizioni da parte degli agenti della Squadra mobile della questura di Brindisi nei presunti nascondigli di materiale rubato. Dopo il recupero di attrezzi industriali e bobine elettriche asportate dalla concessionaria Eurocar di Brindisi, di ieri mercoledì 8 ottobre, all’alba di oggi è stato trovato parte del bottino di un furto compiuto ai danni del caseificio Angelini situato in contrada Piccoli a Brindisi. Denunciato un 21enne del posto A.L.

I poliziotti diretti dal vice questore Alberto Somma hanno trovato in un garage situato al quartiere Perrino, in uso al 21enne finito nei guai, cavi in rame e alluminio, ricetrasmittenti e grimaldelli. Il taglio sui cavi rinvenuti dagli agenti della Mobile, combacia esattamente con quello dei resti dei conduttori elettrici presenti nel caseificio. I controlli, disposti dal questore Roberto Gentile proseguiranno anche nei prossimi giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di cavi di rame nel caseificio, la Mobile trova parte del bottino

BrindisiReport è in caricamento