Patente e assicurazione, un optional: sfilza di moto sequestrate dai Falchi

Decine di controlli effettuati quotidianamente dai motociclisti della Nibbio della questura di Brindisi lungo le strade più trafficate del centro cittadino e sulla litoranea

BRINDISI – Il fenomeno della guida senza patente e senza assicurazione è purtroppo molto diffuso sulle strade di Brindisi. Lo dimostra una sfilza di sequestri di motocicli effettuati fra lunedì 29 luglio e giovedì 1 agosto dai motociclisti della Nibbio della questura di Brindisi, meglio noti con l’appellativo di falchi, coordinati dal dirigente della sezione Volanti, il vice commissario Giancarlo Nigro.

Nelle ultime settimane la polizia, in linea con le direttive impartite dal questore Ferdinando Rossi, ha intensificato i posti di controllo sia nel centro urbano che sulla litoranea a nord di Brindisi, per stroncare l’odioso fenomeno dei furti ai danni delle auto parcheggiate nei pressi delle spiagge. Soli i falchi fermano quotidianamente fra le 30 e le 40 persone nei punti nevralgici della viabilità cittadina. 

Motociclista con targa sollevata

Tale sforzo sta dando i suoi frutti, perché nel giro di appena quattro giorni sono stati sottoposti a sequestro ben cinque motocicli, con sanzioni a carico di un 17enne e quattro adulti. Uno di questi è stato fermato mentre procedeva alla guida di una moto di grossa cilindrata. Il motociclista, arrivato in via Appia, alla vista dei falchi ha tentato di eludere il controllo, ma gli agenti sono riusciti a fermarlo nel giro di pochi minuti, sorprendendolo senza assicurazione e con la targa sollevata. Il mezzo è stato sottoposto a sequestro amministrativo per la durata di tre mesi.

Patente e assicurazione, un optional

Stessa sorte è toccata anche a quattro scooter, fra Liberty e Scarabeo, controllati fra via Appia, via Provinciale San Vito e altre direttrici ad alta densità di traffico. I rispettivi conducenti sono stati verbalizzati per guida senza patente e/o senza copertura assicurativa. Un maggiorenne inoltre è stato fermato poiché procedeva senza casco. 

Lite in piazza

Nella serata di sabato, inoltre, gli operatori della Volante sono intervenuti in piazza del Popolo, per una lite tra persone in stato di alterazione. Gli agenti hanno provveduto a sedare il litigio, ma uno dei due, M.J. di anni 27, cittadino del Bangladesh, in palese stato di ubriachezza, si è scagliato contro i poliziotti. L'uomo è stato arrestato per oltraggio, resistenza, violenza e lesioni a Pubblico Ufficiale e condotto presso la casa circondariale di Brindisi.

Controlli di questo tipo sono stati estesi anche sulla parte sud del litorale di Brindisi, fino alla zona di Cerano. L’obiettivo è quello di stroncare le cattive abitudini di motociclisti e automobilisti e migliorare quindi la sicurezza stradale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giallo di Ceglie: i due rumeni si sarebbero uccisi a vicenda

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Incidente sulla circonvallazione: giovane motociclista in ospedale

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Grave aggressione contro operatori del 118: danneggiata un'ambulanza

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

Torna su
BrindisiReport è in caricamento