rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Cronaca

Droga in casa, arrivano i carabinieri e fugge. Nei guai anche la compagna

Arrivano i carabinieri per una perquisizione e lui fugge (nonostante i domiciliari) mettendo la sua compagna convivente nei guai. In casa c’erano dosi di hashish, materiale per il confezionamento della droga, denaro contante e anche radio scanner per intercettare le forze dell’ordine

BRINDISI – Arrivano i carabinieri per una perquisizione e lui fugge (nonostante i domiciliari) mettendo la sua compagna convivente nei guai. In casa c’erano dosi di hashish, materiale per il confezionamento della droga, denaro contante e anche radio scanner per intercettare le forze dell’ordine. Per lei scatta l’arresto, lui si costituisce dopo qualche ora. È così che nella serata di ieri (mercoledì 20 gennaio) sono finiti in manette Erika Lanzillotti 24 anni e Orazio La Gatta 23 anni di Brindisi. Sono accusati di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. La Gatta dovrà rispondere anche di evasione.

L’arresto è stato operato dai carabinieri del Nucleo operativo radiomobile (sotto la direzione del tenente Luca Colombari) della compagnia di Brindisi, LAGATTA ORAZIO-3guidata dal capitano Luca Morrone. La perquisizione rientra in una serie di servizi finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti.Nella serata di ieri i militari si sono recati presso l’abitazione della coppia per eseguire, appunto, una perquisizione, c’era il sospetto che i due potessero esser coinvolti in qualche traffico di droga.  La Gatta alla vista dei militari è scappato da casa dileguandosi e lasciando la sua compagna da sola.

I carabinieri hanno trovato 85 grammi di hashish, già suddiviso in dosi, la somma contante di 205 euro, si ritiene provento dello spaccio, e due radio scanner per intercettare le frequenze delle forze di polizia. La 23enne, unica persona presente alla perquisizione, è stata arrestata e posta ai domiciliari. Il suo compagno, invece, attivamente cercato dai carabinieri, si è presentato in caserma dopo alcune ore per lui si è reso necessario il trasferimento in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga in casa, arrivano i carabinieri e fugge. Nei guai anche la compagna

BrindisiReport è in caricamento