Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Mano fratturata dal nastro trasportatore del carbone: operato d'urgenza

Un operaio di 43 anni, Vincenzo Battista è rimasto ferito a una mano mentre stava eseguendo alcuni lavori di manutenzione al nastro trasportatore della Centrale Federico II di Cerano

BRINDISI – Un operaio di 43 anni, Vincenzo Battista, nella mattinata di oggi, è rimasto ferito a una mano mentre stava eseguendo alcuni lavori di manutenzione al nastro trasportatore della Centrale Federico II di Cerano. È stato subito soccorso dal personale medico del presidio fisso che ha sede nell’impianto industriale e poi trasferito all’ospedale Perrino di Brindisi dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico. Secondo le prime indiscrezioni si tratterebbe di una brutta frattura scomposta. Sul luogo dell’incidente è stato inviato il personale dello Spesal per ricostruire la dinamica e le circostanze del ferimento. Si tratta di un dipendente della ditta Ecologica, l'impresa che si occupa della movimentazione e manutenzione del nastro trasportatore che da Costa Morena porta il carbone alla centrale di Cerano. Maggiori dettagli nelle prossime ore. 

Aggiornamento: Prognosi riservata per l'operaio rimasto ferito. Dopo l'intervento è stato trasferito nel reparto di ortopedia dell'ospedale Perrino di Brindisi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mano fratturata dal nastro trasportatore del carbone: operato d'urgenza

BrindisiReport è in caricamento