rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Cronaca

Mercatone Uno, Consales chiede l'intervento della Regione Puglia

Sulla drammatica situazione in cui versano i 22 ex lavoratori del Mercatone Uno di Brindisi l’unico punto vendita della Puglia rimasto chiuso dopo la crisi che ha colpito il gruppo industriale, interviene il sindaco Mimmo Consales che nella mattinata di oggi si è recato a Bari presso la task force sul lavoro della Regione Puglia

BRINDISI – Sulla drammatica situazione in cui versano i 22 ex lavoratori del Mercatone Uno di Brindisi l’unico punto vendita della Puglia rimasto chiuso dopo la crisi che ha colpito il gruppo industriale, interviene il sindaco Mimmo Consales che nella mattinata di oggi si è recato a Bari presso la task force sul lavoro della Regione Puglia per chiedere un interessamento diretto in merito alla vertenza del punto vendita “Mercatone Uno” di Brindisi.

Il primo cittadino, in particolare, ha chiesto che si svolga in tempi brevi un incontro finalizzato ad individuare soluzioni occupazionali per la forza-lavoro brindisina. Secondo quanto viene annunciato attraverso una nota stampa, il dirigente del dipartimento Sviluppo economico, innovazione, istruzione, formazione e lavoro, Giuseppe Lella, ha risposto affermativamente annunciando anche il coinvolgimento dell’assessorato allo Sviluppo Economico. “Ritengo ci siano i presupposti – ha dichiarato Consales – per avere la Regione Puglia al nostro fianco per portare a soluzione la vertenza dei dipendenti del Mercatone”.

A Luglio scorso riaprirono otto punti vendita del Mercatone uno, dopo settimane di inattività. Fra questi c’era quello di Francavilla Fontana ma non quello di Brindisi. Gli altri sette si trovano a Castegnato (Bresca), Lucca, Pineto (Teramo), Rimini, San Giorgio di Piano (Bologna), Verdello (Bergamo) e Villanova d'Albenga (Savona).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercatone Uno, Consales chiede l'intervento della Regione Puglia

BrindisiReport è in caricamento