menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Nessuna criticità riscontrata nel servizio mensa scolastica"

Arrivano rassicurazioni sulla qualità del servizio mensa scolastica di Brindisi anche dall'assessore comunale Maria Greco che nella mattinata di oggi, martedì 8 novembre, ha assistito all'ispezione congiunta del personale del Nucleo antisofisticazioni dei carabinieri e quello Asl nel plesso di scuola primaria Don Milani

BRINDISI – Arrivano rassicurazioni sulla qualità del servizio mensa scolastica di Brindisi anche dall’assessore comunale Maria Greco che nella mattinata di oggi, martedì 8 novembre, ha assistito all’ispezione congiunta del personale del Nucleo antisofisticazioni dei carabinieri e quello Asl nel plesso di scuola primaria Don Milani. Ispezione volta ad accertare eventuali criticità sia dal punto di vista igienico sanitario che strutturale.

“Non è stata rilevata alcuna problematica, né rispetto alla struttura dell’edificio, né rispetto agli ambienti dove la Markas distribuisce i pasti. La sanificazione degli ambienti richiesta dai Nas dopo l’ispezione non si riferisce a situazioni di natura igienica ma semplicemente all’uso di detersivi. È stato consigliato di lavare i pavimenti solo con acqua, perché l’odore di detergenti non si concilia con la presenza degli alimenti, oltre a questo non è stato trovato nulla di anomalo, il servizio mensa può continuare regolarmente”.

All’ispezione hanno partecipato anche una delegazione di genitori del comitato mensa, la dirigente Elvira D’Alò e la rappresentante della Markas Luciana Barbuto. Tutto si è svolto come dire “alla luce del sole”, sono state adottate tutte le misure necessarie per fare chiarezza sul ritrovamento che venerdì scorso ha turbato la serenità di molti genitori in fatto di mensa scolastica. Resta da chiarire come mai in due piatti di tortellini al sugo sono finiti pezzi di insetti.

“Tutto quello che è di competenza dell’amministrazione è stato fatto, abbiamo accertato che quei “corpi estranei” non sono finiti nei piatti durante il processo di preparazione dei pasti, quello che è accaduto, però, non può essere accertato, almeno non da noi. Non abbiamo i mezzi, gli strumenti o gli elementi per farlo o per individuare il responsabile. Quello che posso dire è che è stato accertato che quell’insetto è stato tagliato in due parti. Da chi non si sa. Le ipotesi su un possibile sabotaggio possono essere condivisibili ma non ci sono le prove. Posso assicurare che l’episodio non può essere addebitato a una mancanza di norme igieniche ma ad una situazione imprevedibile e imprevista. Alla luce di questo possiamo assicurare che cercheremo di essere ancora più vigili su tutte le fasi che riguardano il servizio di refezione scolastica per evitari che episodi di questo genere possano ripetersi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento