Cronaca

Nuova illuminazione per il PalaElio: fari a led per 70mila euro

Lavori da venerdì. Intanto affidata la fornitura di tabelloni elettronici per 7mila euro a una ditta di Como. Somma a carico della società Enel Basket che salda il conto per i ticket non versati al Comune

BRINDISI – Luce nuova sul parquet del palazzetto Elio Pentassuglia, tempio della palla a spicchi di serie A: fari a led per almeno 70mila euro, come chiesto dalla Lega e dall’Eurocap, tutto a carico della società “Enel Basket Brindisi” che in tal modo salda in via definitiva il conto rimasto in sospeso con il Comune per i ticket legati all’uso della struttura negli ultimi due anni.

I lavori avranno inizio a breve, la data sarà comunicata nelle prossime ore dalla sede di contrada Masseriola a Palazzo di città, ripartizione ai Lavori pubblici, titolare del fascicolo in cui sono stati inseriti tutti i documenti che si riferiscono ai lavori di ristrutturazione del palazzetto, a partire dal progetto che vale quattro milioni di euro e che promette più posti a sedere per gli appassionati del basket.

Il via libera definitivo al progetto sarebbe questioni di settimane, stando a quanto sostengono al Comune. Tutto dipende dai tempi della burocrazia non più quella “brindisina”, ma quella che scandisce le attività del Provveditorato alle Opere pubbliche che fa capo al Ministero, trattandosi di un investimento che supera l’asticella del milione di euro. Ed è qui che è arrivata la piantina del nuovo palazzetto dello sport, dopo la conferma della spesa da parte dell’Amministrazione cittadina, così come è stato deliberato dal Consiglio: due milioni di euro coperti da mutui di nuova accensione, più due milioni derivanti da risparmi su gare già indette e coperte da prestiti. Anche se non sembrano essersi spente le polemiche sul progetto dal formato maxi e dall’altrettanto maxi costo a carico del Comune di Brindisi se poi lo stesso Ente è costretto a fare i conti con le emergenze lamentate dalle ripartizioni ai Servizi sociali e alle Politiche abitative.

I malumori appartengono alle minoranze ma rimbalzano in alcuni ambiente del centrosinistra alla vigilia del vertice di maggioranza per approfondire i temi del programma di fine legislatura messo a punto dal sindaco e dalla Giunta per rilanciare l’azione di governo e prima ancora per ottenere la fiducia del Partito democratico a livello regionale e provinciale.

Questioni politiche e amministrative a parte, dal punto di vista tecnico, non ci sono più ostacoli per l’avvio dei lavori necessari alla realizzazione del nuovo impianto di illuminazione all’interno del palazzetto in sostituzione di quello esistente, ritenuto vecchiotto ma soprattutto non adatto al parquet della massima serie. La Lega A così come la partecipazione alla competizione europea (Eurcap) richiedono luci a led. E luci a led avrà la struttura di proprietà del Comune di Brindisi.

La somma posta a base dell’impianto di nuova generazione è pari a settantamila euro. “Si tratta di un intervento espressamente richiesto per la partecipazione ai campionati nazionale ed europeo, peraltro compatibile con la necessità di trasferire il tutto una volta che sarà ultimata la nuova struttura”, fanno sapere dalla società che nel frattempo ha dato la propria disponibilità a farsi carico del costo. “I faretti possono essere facilmente smontati per essere rimontati”.

Con l’accollo delle spese,  sarà possibile arrivare alla compensazione delle somme che la società non ha ancora versato in relazione all’uso del Palazzetto nell’ultimo biennio: il saldo attiene ai cosiddetti ticket imposti dal Comune, settore Sport, per l’uso di tutte le strutture di sua proprietà. Nel frattempo a Palazzo di città sono stati affidati i lavori di sostituzione dei tabelloni elettronici, sempre sulla base di precise richieste della Lega: ad occuparsene sarà la ditta Bertelè di Lurago, comune in provincia di Como, contatta per le vie brevi, per un importo complessivo di 7.029,64 euro iva e trasporto compresi. La somma è stata impegnata nel capitolo di bilancio sulla “promozione dello sport”. La fornitura riguarda “due tabelloni elettronici 14/24 pollici con timer e stop lamp, monfacciali e omologati Fiba, più un apparecchio di scorta, obbligatorio per la disputa delle gare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova illuminazione per il PalaElio: fari a led per 70mila euro

BrindisiReport è in caricamento