Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Pesce di dubbia provenienza: sequestri in ristorante etnico e società ittica

I militari della sezione di polizia marittima e difesa costiera della Capitaneria di porto di Brindisi hanno rinvenuto due quintali di prodotti senza certificazione

BRINDISI - Nei giorni scorsi, il coordinamento del centro di controllo di area della pesca della direzione marittima di Bari (6° ccap), ha portato a termine l'operazione regionale "Asia" finalizzata al controllo dei prodotti ittici con relativa commercializzazione all'interno di ristoranti etnici. A tal proposito, infatti, i militari della sezione di polizia marittima e difesa costiera della Capitaneria di porto di Brindisi, hanno controllato un ristorante orientale e un automezzo frigo di una società operante nel settore ittico di Fasano, riscontrando irregolarità.

foto1-14-7

In particolare, nel primo caso,nel ristorante, noto per la somministrazione anche di prodotti ittici crudi, i militari hanno individuato circa 15 chilogrammi di prodotto ittico di varie specie (gamberi, mazzancolle e polpo) e semilavorati, tutti congelati ma privi di etichettatura e quindi non tracciabili lungo la filiera della pesca. Pertanto, allo scopo di prevenire che tale prodotto non conforme finisse sulle tavole di ignari clienti, i militari hanno proceduto al sequestro finalizzato alla distruzione. Il titolare dell’esercizio è stato sanzionato. 

foto3-15

I militari, poi, hanno fermato e sottoposto a controllo un automezzo frigo di una società operante nel settore ittico di Fasano. All’interno del mezzo, ben nascoste, sono state rinvenute 50 cassette in polistirolo contenente 170 chilogrammi circa di prodotti ittici freschi privi di etichettatura obbligatoria utile ai fini della tracciabilità. Inoltre la documentazione commerciale attestante la provenienza era assente. Il prodotto ittico è stato sequestrato, ed il conducente del mezzo e il rappresentante legale della ditta sanzionati. Il pesce, dichiarato idoneo al consumo umano dal veterinario dell’Asl di Brindisi “Siav B” intervenuto sul posto, è stato diviso in più parti, e donato in beneficenza a diversi enti caritatevoli presenti sul territorio del Comune di Fasano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesce di dubbia provenienza: sequestri in ristorante etnico e società ittica

BrindisiReport è in caricamento