Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Padre e figlio scoperti e arrestati mentre rubano recinzione al Petrolchimico

Furto di 620 chili di paletti di ferro dalla recinzione del Petrolchimico di Brindisi. Scoperti dai carabinieri e arrestati. Si tratta di Marcello e Adriano Martinese, rispettivamente padre e figlio di 55 e 23 anni. I due sono accusati di furto aggravato in concorso

BRINDISI – Furto di 620 chili di paletti di ferro dalla recinzione del Petrolchimico di Brindisi. Scoperti dai carabinieri e arrestati. Si tratta di Marcello e Adriano Martinese, rispettivamente padre e figlio di 55 e 23 anni. I due sono accusati di furto aggravato in concorso, dopo le formalità di rito sono stati posti ai domiciliari.

Sono stati sorpresi dai carabinieri nella serata di ieri (giovedì 11 dicembre) mentre transitavano nella zona industriale di Brindisi con un motocarro Ape carico di materiale ferroso. Sottoposti ai dovuti accertamenti è emerso che il padre aveva diversi precedenti di natura penale così i controlli a loro carico sono diventati più approfonditi. I due non hanno saputo fornire spiegazioni credibili sulla provenienza di quei paletti che trasportavano, erano 40. Ma non ci è voluto molto per scoprirlo. Poco distante, c’era la recinzione della sede del Petrolchimico in gran parte smantellata. Il danno arrecato all’azienda ammonta a circa diecimila euro, resta da accertare come i due siano riusciti a operare senza essere scoperti. La successiva perquisizione domiciliare, ha premesso di trovare anche cinque matasse di rete metallica del peso complessivo di circa 200 chili. Indagini sono ora in corso per accertare la provenienza. Tutto il materiale è stato posto sotto sequestro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padre e figlio scoperti e arrestati mentre rubano recinzione al Petrolchimico

BrindisiReport è in caricamento