menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prima la tentata rapina, poi la rapina e infine l'arresto dopo inseguimento a piedi

Prima una tentata rapina, la rapina, poi l'inseguimento a piedi con i poliziotti e infine l'arresto. Pomeriggio movimentato quello di oggi, martedì 18 ottobre, nelle vie di Brindisi

BRINDISI – Prima una tentata rapina, poi la rapina, poi l’inseguimento a piedi con i poliziotti e infine l’arresto. Pomeriggio movimentato quello di oggi, martedì 18 ottobre, nelle vie di Brindisi. Un uomo di 27 anni, Pasquale Iacobazzi, già noto alle forze dell'ordine, dopo aver tentato di fare irruzione nello studio "Mary parrucchieri" di via Remo, cercando di forzare la porta di ingresso chiusa a chiave, minacciando dall'esterno la titolare, ha perpetrato una rapina nello  studio "Parrucchiere da Maria Pia" di via Sicilia, riuscendo a impossessarsi di borsa e soldi di titolare e cliente dopo averle minacciate con un coltello. 

E' stato preso dai poliziotti nei pressi del parco Di Giulio, precisamente nel parcheggio del supermercato Eurospar di via G. Di Vittorio iacobazzi-2dopo un inseguimento a piedi che non è passato inosservato tra chi transitava nella zona in quel momento. In ausilio ai colleghi intervenuti nello studio della prima parrucchiera sono giunte tre pattuglie. Ha destato non poca preoccupazione in chi lo ha incontrato, quando ha sentito le sirene della Polizia si è messo a correre all'impazzata in viale Aldo Moro, liberandosi del coltello.  A fermarlo gli agenti della Sezione volanti della questura di Brindisi, diretta dal vice questore Alberto D’Alessandro. Dopo le formalità di rito è stato rinchiuso nel carcere di Brindisi con l'accusa di rapina a mano armata. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento