Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Naufragio e omicidio colposo: inchiesta procura di Brindisi. Anche pm Bari a lavoro

La procura di Brindisi ha aperto un fascicolo di indagine per naufragio colposo e omicidio colposo in relazione a quanto verificatosi al traghetto Norman Atlantic sul quale ieri mattina è scoppiato un incendio. Lo riferisce il procuratore della Repubblica di Brindisi, Marco Dinapoli.

BRINDISI - La procura di Brindisi ha aperto un fascicolo di indagine per naufragio colposo e omicidio colposo in relazione a quanto verificatosi al traghetto Norman Atlantic sul quale ieri mattina è scoppiato un incendio. Lo riferisce il procuratore della Repubblica di Brindisi, Marco Dinapoli. A Brindisi è stata condotta ieri sera l’unica vittima del disastro in mare, un uomo di nazionalità greca su cui la locale procura, con il sostituto di turno, Valeria Farina Valaori, sta assumendo le opportune determinazioni. A quanto si apprende saranno disposti accertamenti autoptici sul cadavere, dopo aver attivato tutte le procedure per giungere a identificazione certa. Dovranno infatti essere appurate le cause del decesso.

Quanto all’apertura di altri fascicoli il capo della procura Brindisina ha spiegato che per il momento l’avvio di una inchiesta a Brindisi è atto dovuto e che in seguito si valuterà la competenza e ci si raccorderà con gli altri magistrati che stanno lavorando sul caso del traghetto che si trova ancora adesso a largo di Valona. A quanto emerso la competenza territoriale sarebbe comunque italiana, poiché la nave, battente bandiera italiana, è da considerarsi territorio italiano.

Il procuratore capo Marco Dinapoli e il pm Valeria Farina ValaoriAnche la procura di Bari ha avviato una indagine sulla vicenda per naufragio colposo Il procuratore, Giuseppe Volpe, lasciando stamani gli uffici della Capitaneria di Porto ha precisato che si tratta di una prima configurazione di reato.

Volpe ha precisato che "si stanno acquisendo i primi dati tecnici ascoltando i naufraghi e i soccorritori" e poi si valuterà con la procura di Lecce "la configurazione definitiva dell'ipotesi di reato e la competenza territoriale". Negli uffici della Capitaneria di porto di Bari dove sono presenti il sostituto procuratore Ettore Cardinali e il capo della Squadra Mobile, Gianluigi Rinella, e' stata allestita una sala briefing per procedere agli interrogatori dei naufraghi e ricostruire le modalità dell'incendio e l'andamento della gestione dell'emergenza a bordo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Naufragio e omicidio colposo: inchiesta procura di Brindisi. Anche pm Bari a lavoro

BrindisiReport è in caricamento