Lavori stradali, la Provincia revoca incarico alla Santa Teresa: “Inadempiente”

Nessuna risposta nonostante i solleciti per le manutenzioni urgenti affidate per quasi 400mila euro

La sede del Palazzo della Provincia

BRINDISI – Nonostante i solleciti e l’urgenza dei lavori per il ripristino della sicurezza stradale, la società Santa Teresa, partecipata della Provincia, non ha risposto e di fronte alla “perdurante inadempienza”, l’Ente ha revocato gli affidamenti diretti, per quasi 400mila euro e ha deciso di ricorrere al mercato esterno.

La decisione della Provincia

L’Amministrazione ha deciso di procedere con evidenza pubblica sottolineando la necessità di portare a compimento le manutenzioni sulle arterie di propria competenza, per non compromettere la “sicurezza della circolazione” lungo il tratto della provinciale numero 69 che collega Mesagne a Torre Santa Susanna, della provinciale 56 fra Oria e Francavilla e della ex strada statale 81, nel tratto Ceglie Messapica-Martina Franca.

A nulla sono servite le lettere di richiamo che l’Ente ha spedito alla Santa Teresa dopo gli affidamenti diretti avvenuti, con determina del dirigente del settore Lavori pubblici, alla fine del mese di dicembre dello scorso anno. Dalla sende della Santa Teresa spa, non ci sarebbe stata alcuna risposta, stando a quando emerge dagli atti della Provincia.

I richiami

Gli ultimi richiami con conseguenti solleciti risalgono al 5 giugno scorso, dopo la riunione del 10 maggio. E’ stata in questa sede, infatti, che è venuta a galla – con sorpresa – che quei lavori non avevano avuto inizio: per la Mesagne-Torre, l’importo ammonta a 129.265,84 euro, per la Oria-Francavilla a 113.757,71, per la Ceglie Messapica-Martina Franca a 153.378,80.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La revoca

“Poiché risulta inequivocabile l’impossibilità della Santa Teresa all’esecuzione dei lavori, si ritiene necessario e urgente ricorrere al mercato”, si legge nella nuova determina del dirigente provinciale. “Per queste ragioni”, è stata disposta “la revoca dei provvedimenti con i quali veniva affidati i lavori con ricorso all’in house, al fine di poter dare avvio al procedimento di affidamento degli stessi, con procedure di evidenza pubblica”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Maltempo nel Brindisino: danni e allagamenti, intervengono i vigili del fuoco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento