Cronaca Carovigno

Rapina a mano armata in una gioielleria, nuovo arresto per un brindisino

Il due febbraio scorso fu raggiunto da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere perché accusato di essere il responsabile di una rapina compiuta, insieme a un complice in una gioielleria a San Giorgio Jonico (Ta) il 29 novembre 2013. Ieri gli è stato notificato un provvedimento simile ma per una rapina a Carovigno

Il due febbraio scorso fu raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere perché accusato di essere il responsabile di una rapina compiuta, insieme a un complice in una gioielleria a San Giorgio Jonico (Ta) il 29 novembre 2013. Ieri gli è stato notificato un provvedimento simile ma per una rapina ai danni di una gioielleria di Carovigno, compiuta il 13 gennaio del 2014.

Nuovo arresto per Gianfranco Ugolini, 28 anni di Brindisi. Entrambi i provvedimenti gli sono stati notificati in carcere dove era detenuto per un’altra rapina. Secondo quanto accertato dai carabinieri il 13 gennaio 2014 Ugolini insieme a un altro complice si presentò a volto scoperto in una gioielleria di Carovigno e dopo aver minacciato il titolare con una pistola si fece consegnare orologi in oro.  

I carabinieri della stazione di Ceglie Messapica hanno eseguito un ordine di esecuzione pena per la carcerazione emesso dal tribunale di Brindisi nei confronti di Antonio  Apruzzese 41 anni del posto, ritenuto responsabile di evasione.Il  provvedimento gli è stato notificato presso la casa circondariale di Lecce dove era già detenuto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina a mano armata in una gioielleria, nuovo arresto per un brindisino

BrindisiReport è in caricamento