Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Rapina, estorsione e lesioni: deve scontare tre anni e mezzo di reclusione

Arriva il conto della giustizia per un 35enne residente a Brindisi, già sottoposto agli arresti domiciliari

BRINDISI - Accusato di rapina, estorsione e lesioni personali, ora deve scontare oltre tre anni di reclusione. I carabinieri della stazione di Brindisi centro hanno proceduto all'arresto del 35enne cittadino albanese Burim Tatani, già sottoposto agli arresti domiciliari nella medesima città, a seguito di ordine per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi, dovendo espiare la pena di 3 anni e 6 mesi di reclusione per i reati di rapina, estorsione e lesioni personali in concorso, commessi in brindisi il 7 settembre 2020. L'arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato presso la casa circondariale di Brindisi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina, estorsione e lesioni: deve scontare tre anni e mezzo di reclusione

BrindisiReport è in caricamento