rotate-mobile
Cronaca Viale Commenda

Rapina notturna alla sala giochi: preso il responsabile. Incastrato dai pantaloni

Quando i carabinieri hanno perquisito la sua abitazione perché sospettato di essere l'autore della rapina ai danni nella sala giochi "Win time video lottery" di viale Commenda a Brindisi, hanno trovato gli stessi pantaloni che indossava l'autore del colpo

BRINDISI – Quando i carabinieri hanno perquisito la sua abitazione perché sospettato di essere l’autore della rapina ai danni nella sala giochi “Win time video lottery” di viale Commenda a Brindisi, hanno trovato gli stessi pantaloni che indossava l’autore del colpo. È questo l’elemento determinante che ha permesso ai carabinieri della compagnia di Brindisi, diretti dal capitano Luca Morrone, di arrestare Dionisio Livera 37 anni di Brindisi già arrestato il 7 marzo scorso perché accusato di essere uno dei responsabili di un’estorsione ai danni di un avvocato di Brindisi. L’ordinanza gli è stata notificata in carcere.

La rapina di cui è accusato è stata consumata all’alba del 20 novembre scorso, il rapinatore si presentò nella sala giochi con il volto coperto da passamontagna, non era armato. Urlò alla dipendente di consegnargli i soldi e fuggì con un bottino di 1300 euro. I carabinieri si recarono subito sul posto, acquisirono i fotogrammi del sistema di videosorveglianza presente nel locale e quelli delle telecamere installate nella zona. Le fattezze del rapinatore furono subito associate a Livera, già schedato. L’immediata perquisizione nella sua abitazione permise di trovare gli stessi pantaloni immortalati dalle telecamere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina notturna alla sala giochi: preso il responsabile. Incastrato dai pantaloni

BrindisiReport è in caricamento