Giovane immigrato africano si suicida nel Cas di Restinco

Il cadavere trovato nella sua stanza: aveva manifestato segni di sofferenza psichica, stando ai primi accertamenti

BRINDISI - Un giovane immigrato di origine africana è stato trovato senza vita all'interno della struttura di Restinco, centro di permanenza per il rimpatrio: stando a quanto si apprende, il ragazzo si sarebbe suicidato nella sua stanza, probabilmente nella notte tra sabato e domenica. Da fonti non ufficiali, si è appreso che si tratta di un ventenne cittadino della Nigeria. La morte sarebbe avvenuta per impiccagione. A dare l'allarme sono stati i suoi compagni. Quando il personale di sorveglianza è intervenuto, non ha potuto fare altro che constatarne il decesso. Il giovane di recente aveva manifestato sofferenza psichica, secondo quanto sarebbe stato accertato. Non risultano esserci stati ricoveri in precedenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nove arresti

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • Covid-19, anche un ricercatore di Francavilla a caccia della cura

  • Movida blindata a Brindisi: le forze dell'ordine sciolgono gli assembramenti

  • Tenta rapina in rivendita di pane, il titolare reagisce e lei fugge: denunciata

Torna su
BrindisiReport è in caricamento