Cronaca

Rifiuti tossici stoccati in area non autorizzata: denuncia e sequestro

Erano all'interno di un esercizio di recupero metalli, alla periferia industriale del capoluogo

BRINDISI - I militari della stazione forestale di Brindisi e quelli della stazione territoriale di Brindisi principale hanno sequestrato un’ area di piazzale, con tutti i rifiuti in essa stoccati, all’ interno di un esercizio di recupero metalli, alla periferia industriale del capoluogo. Dalle verifiche è risultato che l’ autorizzazione rilasciata dall’ amministrazione provinciale non prevedeva l’ utilizzo del piazzale per lo stoccaggio.

Controlli rottamatori 2-2

I militari, inoltre, nella stessa area hanno rinvenuto grandi quantità di rifiuti pericolosi e non, quali: 30 “big bags” contenenti rifiuti metallici da pressatura di veicoli fuori uso, 2 cassoni in plastica con la stessa tipologia di contenuto, molle di materasso, elettrodomestici, lastre ondulate in “eternit”. I carabinieri forestali hanno, pertanto, apposto i sigilli al piazzale, con tutto il carico di rifiuti ricompresi nella stessa. Il 75enne proprietario è stato denunciato alla procura della Repubblica di Brindisi per gestione di rifiuti non autorizzata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti tossici stoccati in area non autorizzata: denuncia e sequestro

BrindisiReport è in caricamento