rotate-mobile
Cronaca

Rubato peschereccio da cantieri Brindisi: ritrovato a San Cataldo, due brindisini in questura

Un peschereccio di 13 metri è stato rubato in un cantiere navale, la scorsa notte, a Brindisi e a quanto si apprende sarebbe stato ritrovato poi in mattinata a San Cataldo di Lecce

BRINDISI - Un peschereccio di 13 metri è stato rubato in un cantiere navale, la scorsa notte, a Brindisi e a quanto si apprende sarebbe stato ritrovato poi in mattinata a San Cataldo di Lecce: due brindisini sono in questura, nel capoluogo salentino, e si sta valutando la loro posizione. Le indagini erano state subito avviate dalla capitaneria di porto di Brindisi dopo i fatti, che si sono verificati intorno alle 2.

Subito dopo sono partite le motovedette della guardia costiera, con il coordinamento del capitano di vascello, Mario Valente, per la perlustrazione della costa ma prima di segnalare quanto verificatosi alle autorità straniere, il peschereccio è stato rinvenuto. Non è chiaro quali siano le ragioni del furto: l’imbarcazione potrebbe essere stata prelevata per portare avanti qualche attività illecita, potrebbe darsi che sia stato maltempo a costringere i due brindisini a fermarsi nel Salento. 

Sulla direzione e su cosa effettivamente trasportasse il peschereccio stanno compiendo verifiche i poliziotti di Lecce. 

Aggiornamento: i due brindisini che sono stati trovati a bordo dell'imbarcazione, sono stati denunciati per ricettazione. Non è chiaro quale fosse lo scopo del furto del peschereccio, se sarebbe stato utilizzato per prendere il largo e dirigersi verso l'Albania, nonostante il mare grosso, o se fosse stato rubato, poco prima, per altre ragioni. Sull'episodio indaga la polizia di Lecce. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubato peschereccio da cantieri Brindisi: ritrovato a San Cataldo, due brindisini in questura

BrindisiReport è in caricamento