rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Brindisi sbarca sui tablet con un’app gratuita

BRINDISI – I monumenti, le bellezze artistiche e gli scorci più suggestivi di Brindisi saranno a portata di mano grazie a “My Brindisi”, un’app gratuita realizzata dal 36enne Giovanni Gioia, sottufficiale della Marina militare con la passione per l’informatica.

BRINDISI - I monumenti, le bellezze artistiche e gli scorci più suggestivi di Brindisi saranno a portata di mano grazie a "My Brindisi", un'app gratuita realizzata dal 36enne Giovanni Gioia, sottufficiale della Marina militare con la passione per l'informatica. Il programma, al momento, è disponibile solo per iphone e ipad, ma sarà presto scaricabile una versione compatibile anche con il sistema operativo Android. Dopo mesi e mesi di duro lavoro, Gioia è riuscito a creare un percorso virtuale fra i luoghi caratteristici, le attività commerciali e gli eventi che amano la città, senza trascurare i servizi che la stessa è in grado di fornire.

Per ognuna delle voci presenti negli elenchi, sia che descriva un monumento, sia che presenti un'attività commerciale, l'app fornisce i riferimenti fondamentali, quali indirizzo, email, numeri telefonici e indirizzo web. Inoltre, un breve filmato permette di "visitare" in anteprima monumenti e luoghi caratteristici, la cui posizione può essere visualizzata sulle mappe, dove è possibile anche calcolare il percorso che permette di raggiungerle dalla localizzazione dell'utente. I numeri telefonici possono essere chiamati semplicemente con il tocco di un dito, e nello stesso modo e possibile inviare un messaggio di posta elettronica.

Indicazione davvero molto utile è che l'app segnala attraverso un servizio notifiche promozioni ed eventi, ed è arricchita da una serie di foto che mostrano luoghi e momenti di vita della bella Brindisi. "Lavoro all'app - dichiara Giovanni Gioia - dalla scorsa estate". Gioia ha girato la città in lungo e in largo per produrre i filmati inseriti nel percorso virtuale. Ogni aspetto dell'applicazione è stato curato con cura maniacale. Nulla è stato lasciato al caso. "Era da un bel po' di tempo - dichiara ancora Gioia - che covavo questa idea.

Di solito applicazioni del genere vengono sviluppate per grandi città, ma in realtà credo che noi non abbiamo nulla da invidiare a nessuno: abbiamo una città stupenda ed il senso della mia app è quello di rilanciarla anche a livello turistico, quindi, chiunque, da qualunque parte del mondo, può scaricarla e visitare in anteprima luoghi di interesse". Ma il lavoro di Giovanni non è ancora finito. "Nei ritagli di tempo libero - spiega il diretto interessato - continuerò ad aggiornare la app con nuovi contenuti. Nutro la passione per la programmazione fin da bambino, quando mio padre mi regalò un computer Amiga 500 (antesignano dei moderni Pc, ndr). E di questo gli sono profondamente grato e riconoscente".

 

 

 

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi sbarca sui tablet con un’app gratuita

BrindisiReport è in caricamento