Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

"Scontiamo il rifiuto", Ecologica Pugliese replica ad Albano: "Differenziare è un obbligo"

Riceviamo e pubblichiamo una nota di risposta di Ecologica Pugliese a un intervento di Vincenzo Albano riguardo all’iniziativa “Scontiamo il rifiuto” pubblicato su questo giornale il 31 dicembre 2015 che critica la stessa iniziativa ritenendola “un’autentica sceneggiata”

BRINDISI – Riceviamo e pubblichiamo una nota di risposta di Ecologica Pugliese a un intervento di Vincenzo Albano riguardo all’iniziativa “Scontiamo il rifiuto” pubblicato su questo giornale il 31 dicembre 2015 che critica la stessa iniziativa ritenendola “un’autentica sceneggiata”.

Partiamo da presupposto semplice e chiaro: eseguire la raccolta differenziata è un obbligo di legge per tutti i cittadini. La Ecologica Pugliese svolge il servizio di raccolta differenziata sull’intero territorio di Brindisi: in alcune zone la raccolta è “stradale”, in altre avviene con la modalità del “porta a porta”. Dunque, tutti, nel rispetto delle regole, possono separare correttamente i propri rifiuti e conferirli o nelle apposite pattumelle o nei sacchetti oppure nei cassonetti stradali, a seconda della zona di residenza.

Ovviamente occorre rispettare il calendario e gli orari di conferimento. Questo, talvolta, non risulta “comodo” o rispondente alle proprie esigenze. C’è gente, per esempio, che vuole disfarsi il giorno stesso, o al più tardi il giorno successivo, dei rifiuti organici prodotti; c’è gente che di sera preferisce non uscire di casa per depositare sul marciapiede la pattumella in consegna; c’è gente che preferisce accumulare carta o plastica e disfarsene una volta al mese o ogni quindici giorni, anziché provvedervi, a piccole dosi, due volte a settimana. Molta gente, insomma, non ritiene le regole della raccolta differenziata confacenti alle proprie abitudini, ma non  per questo vuol rinunciare a rispettare il proprio dovere: differenziare i propri rifiuti.

Per tutti questi cittadini la Ecologica Pugliese ha allestito un punto di raccolta in Piazza di Summa, adibendo tutte le mattine un proprio operatore alla ricezione di tutte le frazioni differenziate: carta, plastica, vetro e metalli, umido. Ma non solo: la Ecologica Pugliese, con l’ideazione del progetto “scontiamo il rifiuto”, ha introdotto un meccanismo per cui, raggiunto un certo punteggio, i cittadini posso ricevere un buono per la spesa.

Dunque, oltre all’agevolazione di poter recarsi tutte le mattine, in un’ampia fascia oraria, presso il centro di Piazza di Summa e così disfarsi dei propri rifiuti senza aspettare la giornata prestabilita dal calendario di conferimento, i cittadini possono partecipare alla raccolta dei punti e conseguire un piccolo premio, dal valore di cinque euro. Il buono è a esclusivo carico della Ecologica Pugliese: il Comune non è gravato da alcun onere. Il valore è troppo esiguo? Non conviene conferire i rifiuti presso il centro di Piazza di Summa? Nessun problema! Basta rispettare le regole e la raccolta differenziata può essere eseguita senza sostenere alcuna spesa per il carburante necessario per il tragitto fino a Piazza di Summa! (Non si considera, nei calcoli analiticamente eseguiti dall’autore dell’articolo,  che, data la centralità del punto prescelto, qualche utente è spesso di passaggio in zona?).

Evidentemente è stato ritenuto che i cittadini siano poco avveduti e non sappiano “farsi i conti in tasca”, ma noi della Ecologica Pugliese, confidando nelle capacità e nell’intelletto di tutti i brindisini,  riteniamo che non sia un caso, o frutto di un errore di valutazione, l’enorme affluenza che si registra quotidianamente alla nostra “casetta” di Piazza di Summa e le notevoli quantità di rifiuto differenziato che regolarmente riusciamo a raccogliere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Scontiamo il rifiuto", Ecologica Pugliese replica ad Albano: "Differenziare è un obbligo"

BrindisiReport è in caricamento