rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Da Bari a Brindisi per taroccare l'auto rubata, tre arresti della polizia

Sarebbe stato cancellato il numero di telaio e sostituite le targhe e qualcun altro avrebbe scorrazzato in lungo e in largo con un'auto nuova di zecca "apparentemente" di sua proprietà. È questo quello che è emerso dopo l'arresto della notte scorsa di tre soggetti del Barese sorpresi dagli agenti della Sezione volanti della questura di Brindisi con una Fiat 500 Abarth

BRINDISI – Sarebbe stato cancellato il numero di telaio e sostituite le targhe e qualcun altro avrebbe scorrazzato in lungo e in largo con un’auto nuova di zecca apparentemente di sua proprietà. È questo quello che è emerso dopo l’arresto della notte scorsa di tre soggetti del Barese sorpresi dagli agenti della Sezione volanti della questura di Brindisi con una Fiat 500 Abarth. La vettura era stata rubata a Bari poche ore prima e stava per essere ceduta a Brindisi per essere poi “intestata” a un altro proprietario.

I tre finiti in manette sono Vincenzo Vigliotti, 22 anni, Giuseppe De Santis 40 anni e Michele Losacco 49 anni, tutti di Bari rispondono solo di furto aggravato in concorso e resistenza a pubblico ufficiale. Indagini sono state avviate, dalla Sezione volanti della questura di Brindisi, diretta dal vice questore Alberto D’Alessandro, per individuare eventuali altri complici e i destinatari del veicolo. Al momento è stato solo accertato che quella Fiat 500 Abarth di colore nero non sarebbe stata smontata per rivenderne i pezzi ma avrebbe circolato con un nuovo proprietario. L’arresto rientra in una serie di servizi di controllo del territorio disposti dal questore di Brindisi per prevenire e reprimere episodi criminosi.

I fatti che hanno portato all’arresto dei tre baresi si sono verificati alle prime luci dell'alba di oggi, giovedì 23 ottobre quando una pattuglia della Sezione volanti ha intercettato in via Appia due auto nuove, una Fiat 500 Abarth ed un'Alfa Romeo Mito, procedere velocemente in direzione centro. Gli automobilisti alla vista della macchina della polizia si sono dati alla fuga. È nato un inseguimento, i due veicoli hanno tentato di seminare i poliziotti imboccando via Cappuccini ma nel frattempo erano stati chiamati i rinforzi, nella zona si sono precipitate tre pattuglie che hanno bloccato i fuggitivi. I tre hanno tentato di lasciare i veicoli e dileguarsi a piedi ma sono stati bloccati e ammanettati. Una volta negli uffici della Questura è stato accertato che la Fiat 500 Abarth era stata rubata poco prima a Bari per essere ricettata a Brindisi che, dopo averla ceduta, sarebbero rientrati a Bari a bordo dell'Alfa Mito.  La proprietaria dell’utilitaria non si era ancora accorta del furto, è stata avvisata dai poliziotti. 

Sempre nella stessa notte, alle 2.45, una pattuglia delle Volanti ha notato in via Crati due giovani accovacciati davanti la saracinesca di un garage che, alla vista degli agenti si sono dati alla fuga a piedi. I poliziotti hanno accertato che i due malfattori avevano già divelto il nottolino della serranda.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Bari a Brindisi per taroccare l'auto rubata, tre arresti della polizia

BrindisiReport è in caricamento