Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Via Vienna

Spara alla polizia con carabina ad aria compressa e aggredisce agente con un coltello

Emergenza al Paradiso: giovane di 25 anni con problemi psichici fronteggia gli agenti e viene immobilizzato dopo inseguimento e colluttazione. Il padre aggredisce un nostro collega

BRINDISI – Momenti di tensione nella mattinata di oggi in via Vienna al rione Paradiso a Brindisi dove un 25enne, affetto da problemi psichici, ha dato in escandescenze minacciando famigliari e poi poliziotti e carabinieri con una carabina ad aria compressa e con un coltello. Sono stati i vicini di casa a richiedere l’aiuto delle forze dell’ordine allarmati dalle urla che provenivano da casa del ragazzo dove vive questore al paradiso-3insieme alla famiglia. In pochi minuti sul posto si sono recate alcune pattuglie della Sezione volanti. 

Il giovane però non ha permesso agli uomini in divisa di avvicinarsi, dal balcone ha dapprima lanciato pietre e poi sparato contro i poliziotti con una carabina ad aria compressa e in un momento un cui gli agenti si sono spostati per mettersi al riparo dalla scarica di piombini, è riuscito a fuggire a piedi dileguandosi nelle campagne circostanti.

E' stato inseguito da alcuni agenti per diverse centinaia di metri, era armato di coltello. All’inseguimento hanno partecipato anche i carabinieri, giunti in supporto ai colleghi della questura. Dopo una colluttazione è stato immobilizzato: si era nascosto dietro a un cespuglio nei pressi della concessionaria Peugeot, un poliziotto se ne è accorto e lo ha raggiunto, si tratta del Sovrintendente della Sezione volanti Mino De Benedittis che durante la colluttazione è anche rimasto ferito a una mano . "Sparami, sparami" gli avrebbe urlato, il giovane.

VIDEO 

caos al paradiso. via vienna-2Poco dopo sono arrivati i colleghi. Alcuni agenti sono rimasti contusi nel tentativo di disarmarlo. Nel frattempo il padre, un colonnello in pensione, ha aggredito e minacciato un nostro collega che era sul posto per documentare l’accaduto, sequestrandogli il telefono cellulare. Il 25enne, anche lui rimasto ferito, è stato portato in ospedale da un'ambulanza del 118. Sul posto si è recato anche il dirigente della Sezione Volanti, Alberto D'Alessandro per l'esatta ricostruzione dei fatti. 

ll 25enne, A.M. è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni a pubblico ufficiale, detenzione e porto di arma bianca di genere proibito, porto abusivo di arma comune da sparo, è stato trasferito in carcere . Oltre alla carabina ed al coltello usati per i reati, sono state sequestrate due pistole beretta calibro 6.35 e 22, legalmente detenute. 

Foto armi Ammaturo-2Da quanto si apprende il giovane il 24 ottobre scorso rimase coinvolto in un incidente stradale a Roma mentre era a bordo della sua moto, morì l'amico 24enne Andrea Semeraro di San Vito dei Normanni che era in sella con lui. Anche il sovrintendente De Benedittis ha dovuto ricorrere alle cure mediche presso il Pronto soccorso dell'ospedale Perrino di Brindisi, ha riportato lesioni da taglio e lussazione della spalla e gomito conseguenti alla colluttazione, guarirà in venti giorni.

Articolo aggiornato alle 17.22

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spara alla polizia con carabina ad aria compressa e aggredisce agente con un coltello

BrindisiReport è in caricamento