rotate-mobile
Cronaca

A fuoco campi di sterpaglie e rifiuti: quartiere invaso da fumo nero

Anche quella di oggi giornata di super lavoro per i vigili del fuoco del Brindisino e per i volontari della Protezione civile. Come sta accadendo ormai da alcuni giorni, da quando cioè le temperature sono aumentate, molti terreni incolti dove è presente da erba secca stanno andando a fuoco

BRINDISI – Anche quella di oggi (mercoledì 31 maggio) giornata di super lavoro per i vigili del fuoco del Brindisino e per i volontari della Protezione civile. Come sta accadendo ormai da alcuni giorni, da quando cioè le temperature sono aumentate, molti terreni incolti dove è presente erba secca stanno andando a fuoco. Nel pomeriggio i volontari della Protezione civile di San Pietro coadiuvati dagli agenti della Polizia locale di Torchiarolo si sono recati sulla litoranea altezza Lendinuso per spegnere un rogo che stava interessando un canneto a ridosso del canale Nfocaciucci. Fortunatamente le fiamme sono state domate prima che provocassero disagi ad automobilisti o abitazioni.

incendio lendinuso1-2

Purtroppo come spesso accade quando vanno a fuoco terreni incolti o abbandonati non sempre a bruciare è solo erba secca, molti campi sono stati trasformati in discariche che inevitabilmente prendono fuoco insieme alle sterpaglie provocando danni ambientali più pericolosi. Nel pomeriggio di oggi i vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi sono intervenuti al quartiere Sant’Elia per spegnere un rogo che stava divorando anche materiale di risulta. Il fumo nero ha invaso buona parte del quartiere. La stagione calda deve ancora cominciare, è il caso che si presti più attenzione ai terreni per evitare ulteriori rischi per la salute pubblica. 

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A fuoco campi di sterpaglie e rifiuti: quartiere invaso da fumo nero

BrindisiReport è in caricamento