rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca

Truffa Inps da 329mila euro con 102 falsi braccianti: recuperate somme

na truffa da 329mila euro con l’impiego di 102 falsi braccianti è stata scoperta dai carabinieri del nucleo Ispettorato del lavoro a Brindisi. Nel mirino un’azienda agricola, la Santa Lucia Sas

BRINDISI - Una truffa da 329mila euro con l’impiego di 102 falsi braccianti è stata scoperta dai carabinieri del nucleo Ispettorato del lavoro a Brindisi. In particolare, secondo quanto emerso dalle indagini, un’azienda agricola, la Santa Lucia Sas, avrebbe consentito a costoro di accedere a contributi previdenziali, indennità di disoccupazione, maternità, malattia e altri benefici. Secondo quanto accertato le violazioni sarebbero state commesse in danno dell’Inps documentando prestazioni fantasma.

Il reato ipotizzato è truffa aggravata. La presunta condotta fraudolenta è stata accertata dai carabinieri a seguito di attività ispettiva operata inizialmente proprio dall’Istituto nazionale previdenza sociale e poi dai carabinieri dal 2013 al 2014. I fatti accertati invece risalgono agli anni 2010 e 2012: è emerso che il titolare dell’azienda “attraverso artifizi e raggiri” avrebbe attivato contratti di lavoro ai quali non sarebbero però corrisposte prestazioni professionali. L’azione investigativa ha permesso al momento il recupero di circa 154mila euro in termini di contributi previdenziali e assistenziali e indennità varie per un importo complessivo di 175mila euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa Inps da 329mila euro con 102 falsi braccianti: recuperate somme

BrindisiReport è in caricamento