Truffa del resto ai danni di un tabaccaio, denunciati due uomini

Si tratta di un 37enne e un 33enne, entrambi residenti in provincia di Napoli

BRINDISI - I carabinieri della stazione di Brindisi Casale, al termine delle analisi dei sistemi di videosorveglianza, hanno denunciato in stato di libertà un 37enne e un 33enne, entrambi residenti in provincia di Napoli, per truffa. In particolare, i due uomini, già censurati, si sono recati presso una rivendita di tabacchi del luogo al solo scopo di raggirare l’esercente e per impossessarsi del resto di 100 euro.

La tecnica messa in atto dai due malfattori è consistita nel simulare l’acquisto di articoli di poco valore, presentando per il pagamento una banconota da 100 euro, per poi, successivamente, occultare il denaro ottenuto in resto, pretendendo la restituzione della banconota versata per il pagamento, la 100 euro, dichiarando di non voler più acquistare l'articolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Puglia in zona gialla: dagli spostamenti alle aperture di bar, ristoranti e negozi, le regole fino al 15 gennaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento