Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Un convegno per inaugurare l'associazione Camera minorile di Brindisi

"Il progetto di riforma della giustizia minorile tesi a confronto e spunti di riflessione". È questo il tema convegno inaugurale della Camera Minorile di Brindisi che si terrà domani

BRINDISI – “Il progetto di riforma della giustizia minorile tesi a confronto e spunti di riflessione”. È questo il tema convegno inaugurale della Camera Minorile di Brindisi che si terrà domani, lunedì 20 giugno, dalle 16.30 alle 19.30, presso la sala conferenze dell’istituto professionale alberghiero “Sandro Pertini” di via Appia a Brindisi.

Verrà trattato il tema della riforma della giustizia minorile e della soppressione del Tribunale per i minorenni, attualmente in discussione al Senato. Il convegno è organizzato dalla Camera minorile di Brindisi (presidente Vita Calò, avvocato), Unione camere minorili (presidente Rita Perchiazzi, avvocato), Fondazione della Avvocatura di Brindisi (direttore Augusto Conte, avvocato) e Ordine degli avvocati di Brindisi (presidente Carlo Panzuti, avvocato).

“L'evento è finalizzato al confronto di diverse personalità che operano nel settore, le quali attraverso le loro esperienze offriranno diverse tesi da mettere a confronto e differenti spunti di riflessione”, si legge nella nota di presentazione. Dopo i saluti dell’avvocato Carlo Panzuti e dell’avvocato Rita Perchiazzi, interverranno l’avvocato Franco Cardiello, senatore della Repubblica, membro della Commissione giustizia, primo firmatario Ddl 595 Senato; Alfonso Orazio Maria Pappalardo, presidente del Tribunale di Brindisi, Ada Luzza, presidente Tribunale per minorenni di Lecce, Rosy Paparella, garante dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza della Regione Puglia e Mario Dabbicco, referente regionale di Libera Puglia.

“La presenza del rappresentante del Senato della Repubblica servirà per poter dare concretamente voce alle proposte di riforma eventuale da parte di chi quotidianamente si confronta con la realtà attuale, attraverso la redazione di un documento di sintesi che verrà consegnato al senatore”. L’evento rientra negli incontri per la formazione continua e da diritto a tre crediti.

La Camera Minorile di Brindisi è un’associazione di avvocati costituita in Brindisi nel marzo 2016, senza fini di lucro, che promuove la centralità del minore come soggetto di diritto. “Ha ad oggetto lo studio, la ricerca, la formazione e la divulgazione nell’ambito del diritto minorile e della famiglia, interagendo con Istituzioni, con Enti pubblici e privati e con altre professionalità interessate alle problematiche dell’età evolutiva, favorendo lo sviluppo di un progetto multidisciplinare che tenga conto dei mutamenti sociali in corso e dell’evoluzione in senso multietnico della società civile, anche attraverso lo studio comparato di istituzioni ed ordinamenti stranieri”.

La Camera Minorile di Brindisi aderisce all’Unione Nazionale Camere Minorili, associazione di avvocati specializzati in diritto minorile, costituita nel dicembre del 2001, che oggi riunisce 34 associazioni dislocate su tutto il territorio nazionale. Scopo primario dell’Unione è la qualificazione della difesa del minore, quale soggetto debole meritevole di tutela, sia nei procedimenti civili che in quelli penali.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un convegno per inaugurare l'associazione Camera minorile di Brindisi

BrindisiReport è in caricamento