Cronaca

Vigili urbani, auto nuove in arrivo: spesa finanziata con le multe incassate

Chilometri dopo chilometri, alcune delle auto dei vigili urbani sono diventate vecchiotte e il Comune ha deciso di acquistare quattro utilitarie nuove. Quattro Rénault Clio, al costo di 75mila euro circa, da finanziare con i proventi delle sanzioni per le violazioni al Codice della Strada. In una parola: le multe agli automobilisti indisciplinati

BRINDISI – Chilometri dopo chilometri, alcune delle auto dei vigili urbani sono diventate vecchiotte e il Comune ha deciso di acquistare quattro utilitarie nuove. Quattro Rénault Clio, al costo di 75mila euro circa, da finanziare con i proventi delle sanzioni per le violazioni al Codice della Strada. In una parola: le multe agli automobilisti indisciplinati.

La spesa esatta ammonta a 74.704 euro e 83 centesimi, somma messa da parte per tempo: la disponibilità è assicurata da un capitolo ad hoc del bilancio di previsione per l’anno in corso, approvato lo scorso mese di luglio dal Consiglio con i voti della maggioranza di centrosinistra, eccezione fatta per il consigliere del Pd, Antonio Elefante, anche segretario cittadino del partito, il quale ha preferito l’astensione per dare un chiaro segnale di non condivisione all’impostazione seguita dalla Giunta guidata dal sindaco Mimmo Consales. Con il quale i rapporti sono diventati incandescenti, soprattutto dopo lo scontro verbale avvenuto lunedì scorso davanti alla sede della Camera di Commercio. Ma questa è altra storia.

La storia delle auto nuove per i poliziotti municipali passa dalla previsione delle “risorse economiche derivanti dai proventi delle sanzioni amministrative per violazione al Codice della Strada da destinare alle finalità previste dall’articolo 208, comma 4, comma 5 e 5 bis dello stesso Codice, attribuendo al capitolo Funzioni di Polizia municipale ‘Acquisto automezzi, compreso accessori, la somma complessiva di 150mila euro”.  Riassumendo, si fa riferimento a quello che, soprattutto di recente, è diventato un incubo per gli automobilisti: quel foglietto di colore rosa che vale un’ammonizione con richiamo a rispettare le regole. Per esempio, i divieti di sosta e fermata, gli scivoli per i disabili e i parcheggi riservati, o ancora le strisce pedonali e i passi carrabili.

E’ tutto scritto nella relazione firmata dal comandante del Corpo, Teodoro Nigro, presentata alla Giunta lo scorso 8 ottobre per l’approvazione dell’ordine d’acquisto. Erano assenti gli assessori all’Ambiente, Antonio Monetti, e alla Programmazione economica, Ugo Poli. Nella nota, il numero uno dei vigili, ha ricordato prima di tutto che “l’espletamento dei servizi di controllo del territorio e di sicurezza pubblica propri della polizia municipale devono rendersi di norma con l’ausilio di autovetture e motocicli” e che “il parco veicoli in dotazione risulta ormai obsoleto” e che, proprio per questo motivo, “abbisogna di sempre più elevate spese di manutenzione”.

L’acquisto di quattro nuove auto, quindi, è necessario. Aspettare oltre non è più possibile e non è economicamente conveniente. Né ci sono motivi ostativi. Non ha alcun rilievo lo sforamento del patto di stabilità per il 2014 legato al pagamento della perdita maturata dalla società partecipata Multiservizi, per un milione e 185mila euro. Lo sbilanciamento pesa, invece, sul fronte delle assunzioni e dei progetti obiettivo. Disco verde, quindi, dal dirigente responsabile del settore Servizi Finanziari. Quanto alla scelta delle auto, il Comune ha deciso di aderire alla convenzione stipulata tra la Consip spa, per conto del Ministero dell’Economia e delle Finanze e la casa automobilistica Rénault Italia spa: l’ordine di acquisto spedito da Palazzo di città riguarda cinque Clio, 1.500 dci, 75 cv, cinque porte, a gasolio.

Prezzo unitario pari a 8.719, 56 euro, a cui devono essere aggiunte opzioni accessorie di “personalizzazione con scritte e bande adesive”, al costo di 670 euro. Si tratta di “fasce laterali realizzate con pellicola rifrangente, scritte sulle due fiancante, altre due sul parabrezza e sul lunotto posteriore, uno stemma sul cofano”. Sul conto del Comune anche le ruote di scorta, al prezzo di 86,07 euro; più la predisposizione per la radio ricetrasmittente per le forze di polizia al costo di 1.400 per auto; più un kit per una spesa unitaria di 2.350. Per la consegna sono stati previsti “150 giorni solari”: le nuove Clio arriveranno, chiavi in mano, in via della Torretta, sede del Comando della polizia municipale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigili urbani, auto nuove in arrivo: spesa finanziata con le multe incassate

BrindisiReport è in caricamento