Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Violenta rapina a Bologna: arriva il conto per uno dei tre responsabili

Un 28enne di Brindisi Alessio Rametta è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Brindisi principale perché raggiunto da un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla procura della Repubblica (ufficio esecuzioni penali) di Bologna. Deve scontare la pena residua di 4 anni e 4 mesi di reclusione

BRINDISI – Un 28enne di Brindisi Alessio Rametta è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Brindisi principale perché raggiunto da un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla procura della Repubblica (ufficio esecuzioni penali) di Bologna. Deve scontare la pena residua di 4 anni e 4 mesi di reclusione, per vari cumuli pena. Dopo le formalità di rito, è stato trasferito nel carcere di Brindisi. 

Rametta a febbraio del 2013 si rese responsabile insieme ad altri due complici di una violenta rapina (la proprietaria era stata legata e imbavagliata) nella gioielleria Massetti di Castel Maggiore, Bologna. A gennaio dello scorso anno i tre chiusero con un patteggiamento, la pena applicata per Rametta, difeso dall’avvocato Cinzia Cavallo è di 4 anni. L'ordine di carcerazione eseguito dai carabinieri si riferisce anche a un cumulo di condanne per furto e ricettazione, reati commessi a Brindisi. 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenta rapina a Bologna: arriva il conto per uno dei tre responsabili

BrindisiReport è in caricamento