rotate-mobile
Cronaca

Gabbiano reale ferito e agonizzante nella campagna, salvato da una famiglia

Aveva una ferita lacero contusa sull'ala sinistra che stava già andando in putrefazione, non poteva più volare. Una famiglia brindisina lo ha notato zoppicare tra i campi, lo ha preso, portato al comando della polizia municipale e affidato alle cure veterinarie

BRINDISI – Aveva una ferita lacero contusa sull'ala sinistra che stava già andando in putrefazione, non poteva più volare. Una famiglia brindisina lo ha notato zoppicare tra i campi, lo ha preso, portato al comando della polizia municipale e affidato alle cure veterinarie. E' stato salvato così, poco dopo le 19,30 di oggi, durante una semplice passeggiata pomeridiana, un esemplare di gabbiano reale.

A trovarlo la famiglia Iunco di Brindisi: “Io mio figlio e mia moglie stavamo facendo una passeggiata lungo la strada per San Donaci – racconta Roberto e Francesco Iunco (1)-2Francesco Iunco – quando abbiamo visto un volatile zoppicare, abbiamo pensato che fosse ferito e ci siamo avvicinati. Aveva una specie di morso su un'ala e c'erano già i vermi, dava proprio la sensazione che voleva essere aiutato”. Senza esitare lo hanno prelevato e portato al comando della polizia municipale dove è stato preso in consegna dal personale in servizio. È stato contattato il veterinario dell'Asl di Brindisi, Vincenzo De Vito, che si è recato al comando per esaminare l'esemplare.

“Ha una ferita lacero contusa sull'ala sinistra e qualche trauma, sarà sottoposto a qualche cura antibiotica e probabilmente a riabilitazione – ha spiegato il medico – lo affiderò al Servizio di recupero fauna selvatica dell'Asl di Brindisi dove sarà curato”. Poi potrà tornare a volare. Grazie alla famiglia Iunco.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gabbiano reale ferito e agonizzante nella campagna, salvato da una famiglia

BrindisiReport è in caricamento