Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca Via Giovanni Boldini

"Pupieddi" di cocaina nascosti negli ovetti kinder: un arresto a Sant'Elia

La brindisina Pamela Cannalire, 31 anni, sorpresa con nove grammi di polvere bianca e un pezzettino di hascisc dai poliziotti della Squadra mobile

BRINDISI – Se ne andava in giro con nove grammi di cocaina. Insospettiti dal suo atteggiamento, i poliziotti della sezione Antidroga e Antirapina della squadra Mobile di Brindisi al comando del vicequestore Rita Sverdigliozzi l’hanno sottoposta a perquisizione.

La 31enne Pamela Cannalire, di Brindisi, già nota alle forze dell’ordine, è stata arrestata in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La donna è stata intercettata da una pattuglia mentre i trovava in via Boldini, al rione Sant’Elia, nella giornata di sabato (20 luglio).

La Cannalire aveva con se tre involucri gialli da ovetto Kinder. I poliziotti li hanno aperti e al loro interno hanno trovato diverse dosi di polvere bianca contenute in bustine chiuse con un nastro nero (i cosiddetti “pupieddi”). Successivamente, come da prassi, la polizia ha perquisito anche l’abitazione della 31enne. Oltre alla cocaina, sono stati rinvenuti anche un piccolo pezzo di hascisc e materiale per il taglio della sostanza stupefacente. Il tutto è stato sottoposto a sequestro. La Cannalire, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, è stata arrestata in regime di domiciliari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pupieddi" di cocaina nascosti negli ovetti kinder: un arresto a Sant'Elia

BrindisiReport è in caricamento