Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Stava per terminare la pena, arriva nuova condanna: dai domiciliari al carcere

Personale della Squadra mobile di Brindisi ha eseguito questa mattina al quartiere S.Elia un arresto su ordine di carcerazione della procura generale, a carico di Cosimo Grassi di 31 anni. Grassi deve scontare un anno e mezzo di reclusione per una condanna legata asl un commercio di calzature contraffatte ed è stato trasferito al carcere di Brindisi

BRINDISI -  Personale della Squadra mobile di Brindisi ha eseguito questa mattina al quartiere S.Elia un arresto su ordine di carcerazione della procura generale, a carico di Cosimo Grassi di 31 anni. Grassi deve scontare un anno e mezzo di reclusione per una condanna legata asl un commercio di calzature contraffatte ed è stato trasferito al carcere di Brindisi. Il brindisino, difeso dall'avvocato Andrea D'Agostino, aveva quasi finito di scontare agli arresti domiciliari un cumulo di pene di circa 8 anni, e gliene mancava uno per terminare, quando è arrivato il nuovo provvedimento notificato stamani dalla Mobile nell'appartamento del complesso di abitazioni popolari di via Benvenuto Cellini.

E in via Benvenuto Cellini potrà tornare, in ore diurne, Mario Polito di 32 anni, detenuto in carcere di Lecce dal 2008. Polito stava scontando un cumulo pene di 5 anni, più una condanna a tre anni per estorsione aggravata dal fatto che era stata commessa utilizzando il potere intimidatorio dell'associazione per delinquere di stampo mafioso. La condanna era collegata al metodo con cui si era fatto assumere in un cantiere edile della città.

Ora Polito usufruirà della semilibertà perchè il suo difensore, anche in questo caso l'avvocato Andrea D'Agostino, ha ottenuto l'integrazione nel cumulo pene anche della condanna per estorsione (reato di per sé reso ostativo per la semilibertà proprio dall'aggravante riconosciuta), e usufruendo del principio del favor rei ha chiesto e ottenuto che fosse considerata già scontata nel periodo trascorso in carcere da Mario Polito, al quale resta perciò un breve periodo ancora da scontare da semilibero, se osserverà le prescrizioni del magistrato di sorveglianza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stava per terminare la pena, arriva nuova condanna: dai domiciliari al carcere

BrindisiReport è in caricamento