Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Rapina con sequestro di persona: dopo 12 anni, condanna definitiva

Un brindisino di 48 anni condotto in carcere. Deve scontare la parte residua di una pena pari a cinque anni

BRINDISI - La giustizia presenta il cono a un brindisino condannato in via definitiva per concorso in rapina, violenza privata e sequestro di persona. Il 48enne A.L. è stato condotto in carcere in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Brindisi. Il provvedimento restrittivo gli è stato notificato nel primo pomeriggio di ieri (venerdì 31 gennaio) dai poliziotti della Squadra Mobile di Lecce. L’uomo deve espiare la parte residua di una pena pari a cinque anni e otto mesi di reclusione.

I fatti per cui è stato emesso tale provvedimento risalgono all’agosto del 2008, quando una giovane donna venne sequestrata nell’ambito di una rapina. Il 48enne non partecipò direttamente all’evento. L’uomo, già sottoposto alla misura alternativa della detenzione della comunità Emmanuel, è stato condotto presso la casa circondariale di Lecce. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina con sequestro di persona: dopo 12 anni, condanna definitiva

BrindisiReport è in caricamento