menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da Brindisi a Lecce per svaligiare un deposito: nei guai un giovane

Un 26enne è stato sorpreso nei pressi dello scalo ferroviario di Surbo con arnesi da scasso. Denunciato a piede libero

BRINDISI – E’ stato sorpreso nei pressi di un deposito dello scalo ferroviario di Surbo (Lecce) con una borsa pieni di arnesi da scasso. Dovrà rispondere di tentato furto aggravato, invasione di terreni e porto abusivo di arnesi un brindisino di 26 anni che nella giornata di ieri si è imbattuto in una pattuglia di poliziotti della sezione Volanti della questura salentina. Ad allertare le forze dell’ordine era stato un macchinista intento a fare manovra nello scalo ferroviario.

Una volta giunti sul posto, i poliziotti hanno effettuato un minuzioso controllo dei terreni. Dopo vari minuti, percorrendo una strada laterale di campagna che passa sotto il cavalcavia della tangenziale Ovest, proprio a ridosso dell’area perimetrale del deposito rame della RFI, hanno rintracciato una Fiat Punto di colore bianco, alla cui guida si trovava il denunciato.

Quest’ultimo, in evidente stato di agitazione, non era in grado di giustificare la propria presenza nelle campagne salentine. I poliziotti quindi, tenendo conto dei precedenti penali del giovane, hanno perquisito il veicolo, trovando, sul tappetino lato passeggero, una borsa di similpelle di colore marrone con all’interno diversi arnesi atti allo scasso. Per questo motivo il brindisino è stato denunciato in stato di libertà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento