Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Via Materdomini

Brucia auto di una donna in un cortile condominiale: trovata bottiglia incendiaria

La bottiglietta con residui di liquido infiammabile trovata per terra non lascia dubbi: è di certa origine dolosa l'incendio che la scorsa notte (16-17 aprile) ha investito una Ford Fiesta parcheggiata in un cortile condominiale

BRINDISI – La bottiglietta con residui di liquido infiammabile trovata per terra non lascia dubbi: è di certa origine dolosa l’incendio che la scorsa notte (16-17 aprile) ha investito una Ford Fiesta parcheggiata in un cortile condominiale di via Materdomini 45, zona Sciaia. Gli incendiari sono entrati in azione intorno all’una.

I residenti hanno subito chiesto l’intervento dei vigili del fuoco. Il rischio che la situazione potesse precipitare e che il rogo potesse propagarsi ad altri veicoli (come dimostrato dall’incendio che la notte fra il 30 e il 31 marzo interessò ben otto macchine parcheggiate in un cortile condominiale di via Cappuccini), era concreto. Ma grazie all’operato dei pompieri, le fiamme sono rimaste circoscritte alla Ford Fiesta.

Sul posto, per i rilievi del caso, si è recato un equipaggio di poliziotti della Sezione Volanti. Da quanto appreso, la macchina è intestata a una donna di 54 anni che si è riservata di sporgere denuncia in questura. Gli investigatori battono una pista che porta a dei contrasti maturati in ambito privato. Con ogni probabilità verranno acquisite le immagini riprese dalle telecamere presenti in zona. Non è escluso che le indagini possano giungere presto a una svolta. 

E’ di dubbia origine, invece, l’incendio che ha danneggiato un’Audi Tt parcheggiata in via Mascagni, nel centro di Latiano. Il veicolo risulta intestato a un operaio di 32anni residente a San Pancrazio Salentino.

 L’episodio si è verificato intorno alle ore 4,30. I vigili del fuoco sono intervenuti per spegnere le fiamme. Una pattuglia di carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni ha effettuato i rilievi del caso. Sul posto non sono state rinvenute tracce di dolo. Non si può escludere quindi che a innescare l’incendio sia stato un cortocircuito, tenuto conto anche del fatto che la combustione è partita dal vano anteriore del veicolo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brucia auto di una donna in un cortile condominiale: trovata bottiglia incendiaria

BrindisiReport è in caricamento