Cronaca

Dà fuoco all'erba secca del suo terreno e le fiamme colpiscono un deposito

Si è rischiato grosso intorno a mezzogiorno di oggi in via Mare a Torchiarolo dove l'ennesimo incendio di una distesa di erba secca ha interessato anche un capannone adibito a deposito di macchinari per la saldatura

TORCHIAROLO – Si è rischiato grosso intorno a mezzogiorno di oggi in via Mare a Torchiarolo dove l’ennesimo incendio di una distesa di erba secca ha interessato anche due capannoni adibiti a deposito di macchinari per la saldatura. Le fiamme sono state spente da una Squadra boschiva dei vigili del fuoco che ha evitato che l’incendio provocasse danni più seri. Le lamiere che compongono una struttura si sono annerite così come gli alberi che la circondano e l’interno si è riempito di fumo. Le attrezzature sono state portate all’esterno e i vigili del fuoco hanno eseguito il sopralluogo del caso per accertare se il capannone aveva subito danni strutturali.

incendio capannone1-2

Sul posto si è recata una pattuglia della Polizia locale di Torchiadolo, diretta dal tenente Lorenzo Renna, che ha eseguito gli accertamenti del caso appurando che in questo caso  l'incendio era stato provocato dalla stessa proprietaria del terreno e degli immobili. La donna, 78 anni, aveva dato fuoco alle stoppie ma a causa del vento il rogo in pochi minuti è diventato incontrollabile raggiungendo le strutture adibite a deposito. Al vaglio degli agenti della Polizia locale la possibilità di infliggere una sanzione per violazione dell'ordinanza sindacale che vieta lanche 'accensione di stoppie in condizioni meteo avverse. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dà fuoco all'erba secca del suo terreno e le fiamme colpiscono un deposito

BrindisiReport è in caricamento