rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Mesagne

Brucia l'auto di un bancario

MESAGNE – Notte movimentata a Mesagne. In fiamme una Fiat 500 vecchio tipo, in via Principe di Piemonte, intestata ad Andrea Florio, giovane bancario mesagnese ma utilizzata dal padre. Entrambi sono incensurati. Sul posto sono prontamente intervenuti i carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni, e i vigili del fuoco di Brindisi. Indagini sono in corso.

MESAGNE - Notte movimentata a Mesagne. In fiamme una Fiat 500 vecchio tipo, in via Principe di Piemonte, intestata ad Andrea Florio, giovane bancario mesagnese ma utilizzata dal padre. Entrambi sono incensurati. Sul posto sono prontamente intervenuti i carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni, e i vigili del fuoco di Brindisi. Indagini sono in corso.

E' stato lo stesso proprietario dell'autovettura, la scorsa notte ad accorgersi delle fiamme e avvertire i carabinieri e vigili del fuoco. Erano, circa, le 2, quando ignoti, hanno prima rotto il parabrezza posteriore, poi rimosso, e hanno dato fuoco all'interno della 500. L'auto era parcheggiata proprio davanti all'abitazione di Florio ed è stato facile accorgersi delle alte fiamme che hanno svegliato il vicinato per la deflagrazione della benzina.

L'incendio ha anche interessato le mura dell'abitazione di via Principe di Piemonte. Sul posto sono subito intervenuti carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni, al comando del capitano Ferruccio Nardacci, insieme ai vigili del fuoco di Brindisi che hanno prontamente domato le fiamme. Durante la ricostruzione dell'accaduto, non è stato trovato liquido infiammabile vicino al luogo dell'incendio - fanno sapere gli investigatori - ma il parabrezza posteriore prima rimosso e poi lasciato per terra, accanto alla Fiat 500, è un elemento che conferma l'azione di tipo doloso.

Il proprietario, Andrea Florio, di 32 anni, è incensurato, e dipendente di Ubi Banca, in una filiale in provincia di Lecce, così come il padre, Vito, che utilizzava la macchina quotidianamente. Gli stessi non hanno dichiarato alcun tipo di situazione anomala, riconducibile, ad un gesto simile. Intanto, le indagini, da parte dei militari, continuano a largo raggio, al momento riguardo il movente dell'incendio non esclude alcuna ipotesi.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brucia l'auto di un bancario

BrindisiReport è in caricamento