menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La banchina Millo al buio, e come è di giorno

La banchina Millo al buio, e come è di giorno

Al buio da un mese e mezzo metà Seno di Ponente. Proteste

Tenebre sulla banchina Ammiraglio Millo, una delle più belle passeggiate del porto interno di Brindisi

BRINDISI - Sprofondata nel buio da un mese e mezzo la banchina Ammiraglio Millo, sul versante del quartiere Casale del Seno di Ponente, un dei più interessanti affacci della città sul porto interno, ma anche terminal del servizio di traghettamento gestito da Stp, ormeggio di numerose piccole imbarcazioni da pesca e da diporto, nonchè oggetto di recenti interventi di arredo urbano, e una delle vie di accesso al piazzale inferiore del Monumento al Marinaio.

La competenza dell'illuminazione della banchina dovrebbe essere dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, ufficio di Brindisi, che è stata anche appaltatrice degli interventi di messa in sicurezza e arredo urbano di quello che si può considerare un piccolo e interessante lungomare, se si vuole affrontare il problema dal punto di vista turistico. ma c'è anche un problema di sicurezza visto che al buio si può finire anche in acqua, inciampando in un ormeggio, ad esempio.

La banchina Ammiraglio Millo

Qual è la ragione di questo disservizio evidente? Cosa si sta facendo per superare il problema? Lo vorrebbero sapere gli abitanti del Villaggio Pescatori, i cittadini del Casale e tutti i brindisini che amano il loro porto. Una sollecitazione che è indirizzata anche al Comune, che pur non competente dal punto di vista amministrativo, non può esimersi dall'intervenire sulla questione.

Si tenga presente che la stagione turistica al porto non è fatta solo di navi da crociera, ma anche di imbarcazioni da diporto, e metà del Seno di Ponente al buio non è un bello spettacolo. Quelle tenebre purtroppo coincidono anche con il buio fitto in cui è tornato da troppo tempo anche il castello di mare, dopo le razzie indisturbate di cavi e apparati di illuminazione da parte dei soliti "tengo famiglia" di cui Brindisi pullula, mai ripristinati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento