rotate-mobile
Cronaca Oria

Bus tra Oria e la tendopoli, bagni chimici, e bevande vietate tra le 16 e le 21

BRINDISI - Stop alla somministrazione di bevande alcoliche ed analcoliche dalle 16 alle 21 ad Oria, istituzione di servizi di collegamento con bus navetta tra la tendopoli di Manduria e la città Federiciana, posizionamento di bagni chimici in più punti della città, aumento dei servizi di ordine e sicurezza da parte delle forze dell'ordine. Sono queste le misure immediate partorite dal comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica riunitosi sotto la regia della massima autorità di governo, Nicola Prete, su sollecitazione del presidente della Provincia Massimo Ferrarese.

BRINDISI - Stop alla somministrazione di bevande alcoliche ed analcoliche dalle 16 alle 21 ad Oria, istituzione di servizi di collegamento con bus navetta tra la tendopoli di Manduria e la città Federiciana, posizionamento di bagni chimici in più punti della città, aumento dei servizi di ordine e sicurezza da parte delle forze dell'ordine. Sono queste le misure immediate partorite dal comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica riunitosi sotto la regia della massima autorità di governo, Nicola Prete, su sollecitazione del presidente della Provincia Massimo Ferrarese.

All'incontro erano presenti anche il commissario prefettizio di Oria, Maria Rita Iaculli, il questore Vincenzo Carella, i comandanti dei carabinieri Ugo Sica e della guardia di finanza Vincenzo Mangia. Accolte tutte le proposte di Ferrarese che mirano non solo a restituire più serenità alla città di Oria meta preferita dai migranti accolti nella tendopoli di Manduria, ma anche a salvaguardare l'incolumità degli stessi extracomunitari che a piedi rischiano di essere investiti muovendosi a piedi lungo la strada provinciale per raggiungere a qualsiasi ora del giorno la città.

Scatta già da oggi il divieto ? e questo per tutti, anche i cittadini di Oria e non solo per i migranti con una ordinanza del commissario prefettizio valida fino al 30 giugno ? il divieto di vendita e somministrazione di bevande contenute in bottiglie di vetro, non solo alcoliche ma anche analcoliche, ?applicando ? ha spiegato il prefetto ? i contenuti del pacchetto Maroni del 2008?. Altro punto importante  è quello sulla sicurezza stradale sulla provinciale Manduria-Oria su cui ha molto insistito il presidente Massimo Ferrarese: ?Cercheremo di istituire almeno due pullman che facciano da spola tra la tendopoli ed Oria cercando di evitare che qualcuno possa essere investito e tutto ciò nella garanzia non solo degli automobilisti ma anche e soprattutto dei migranti che percorrono la strada a qualsiasi ora del giorno?.

In città per evitare problemi di degrado, ma anche e soprattutto di igiene e salute pubblica saranno piazzati non meno di 8 bagni chimici nei punti più critici. Infine sarà accresciuta la presenza delle forze dell'ordine a tutela dell'ordine pubblico attraverso una intesa raggiunta con il questore di Brindisi, Vincenzo Carella.

------------------------------------------------------------------------------------------------

Commento di Marcello Orlandini

I tunisini sono di religione islamica e dovrebbero astenersi dal consumo di bevande alcoliche. L'applicazione delle misure utilizzate per gli ultras prima delle partite di calcio adattate alla situazione di Oria, ai suoi cittadini ed ai migranti nordafricani, tra quelle assunte dal Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica sembra francamente  eccessiva e penalizzante, perchè accresce tra l'altro la sensazione dell'emergenza nella popolazione. Nessuno sa oggi per quanto tempo la scelta di concentrare in tendopoli come quella di Manduria gli immigrati del Canale di Sicilia reggerà. Si è mostrata profondamente sbagliata, viene rifiutata dai presidenti delle Regioni che hanno aderito alla richieste del governo (Vendola ne ha chiesto la chiusura) che propongono soluzioni alternative e più adatte ad affrontare la situazione. Il governo farebbe bene ad ammettere di avere imboccato una strada sbagliata, e ad ascoltare chi ha dimostrato senso dello Stato, a differenza dei governatori della Lombardia, del Veneto e del Piemonte. Altro che mettere al bando aranciate e Coca Cola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bus tra Oria e la tendopoli, bagni chimici, e bevande vietate tra le 16 e le 21

BrindisiReport è in caricamento