menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bustine e barattoli pieni di droga nel box tenda: in manette presunto pusher

Un 36enne di Ostuni è stato arrestato a seguito di una perquisizione domiciliare. Nella sua camera da letto si trovavano 5,5 chili di marijuana

OSTUNI – Aveva nascosto 5,5 chilogrammi di marijuana nel box tenda della sua camera da letto. Ma il nascondiglio è stato trovato dai militari della guardia di finanza, nel corso di un’accurata perquisizione domiciliare. Fatali, per il 36enne Sebastiano Giovanni Mandato, di Ostuni, già noto alle forze dell’ordine, sono stati i segnali di nervosismo manifestati nel corso di un controllo da parte delle fiamme gialle della locale compagnia al comando del capitano Gerardo Chiusano.

L’uomo è stato fermato sabato scorso (21 ottobre) mentre si trovava alla guida della propria auto, sulla strada panoramica della Città Bianca. All’interno della vettura non vi era nulla di insolito. Ma insospettiti dai segni di insofferenza del 36enne, i militari hanno esteso la perquisizione anche nel suo domicilio. Qui, dietro a una tenda, le forze dell’ordine hanno trovato una busta nera con all’interno 5,5 chili di marijuana distribuiti fra contenitori di vetro e buste sottovuoto.

Inoltre il 36enne è stato trovato in possesso anche dell’attrezzatura necessaria per la produzione, l’essiccamento ed il confezionamento della droga. Mandato, quindi, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, è stato accompagnato presso la casa circondariale del capoluogo, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Cronaca

    Amore non corrisposto: donna irrompe in banca con un coltello

  • Emergenza Covid-19

    Alleviare ansia e paura: le dolci note del violino nell' hub vaccinale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento