rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Cade per evitare auto pirata: è grave

BRINDISI – Tenta di scansare un’auto lanciata a folle velocità, mentre stava rincasando al quartiere Sant’Elia, ma si trova ricoverato all’ospedale Perrino in prognosi riservata, sebbene non corra pericolo di vita. E’ questo il motivo – secondo la versione dei fatti fornita al posto fisso di polizia, da parte del pensionato Elio Arsenio, classe 1938 – per cui l’anziano sarebbe caduto mentre stava tornando nella sua abitazione di via Mantegna.

BRINDISI - Tenta di scansare un'auto lanciata a folle velocità, mentre stava rincasando al quartiere Sant'Elia, ma si trova ricoverato all'ospedale Perrino in prognosi riservata, sebbene non corra pericolo di vita. E' questo il motivo - secondo la versione dei fatti fornita al posto fisso di polizia, da parte del pensionato Elio Arsenio, classe 1938 - per cui l'anziano sarebbe caduto mentre stava tornando nella sua abitazione di via Mantegna.

Il 73enne ha raccontato che sarebbe sicuramente stato investito se non si fosse scansato in extremis, rovinando al suolo, ma sarebbe caduto all'indietro battendo la testa. Il referto medico parla di trauma cranico-cervicale, con perdita di materia cerebrale ed emorragia subdurale in corrispondenza della tempia sinistra. Indaga la polizia, sulla base di scarni indizi, dal momento che non sono noti né il tipo di vettura che l'anziano si sarebbe trovato di fronte all'improvviso, né tantomeno il numero di targa della vettura. Il fatto è accaduto qualche giorno fa.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade per evitare auto pirata: è grave

BrindisiReport è in caricamento