menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spartitraffico-trappola in città: brutta caduta per un anziano

Pensionato ingannato dal dislivello fra il cordolo e l'aiuola di uno spartitraffico in via San Giovanni Bosco. Sul posto 118 e Polizia locale

BRINDISI – Non si è accorto del dislivello ed è caduto rovinosamente, sbattendo la fronte per terra. Quanto accaduto ieri sera (mercoledì 30 ottobre) a un anziano brindisino dovrebbe suonare da monito sulla pericolosità dello spartitraffico situato in viale San Giovanni Bosco, nel tratto di strada compreso fra l’incrocio con via Villafranca e l’intersezione con via Solferino.

Spartitraffico via San Giovanni Bosco-2

“Potrebbe capitare a chiunque – spiega un cittadino – di non accorgersi del vuoto che si crea fra il cordolo dello spartitraffico e l’aiuola. Questo dislivello andrebbe assolutamente colmato”. Il pensionato è stato subito soccorso dai commercianti che hanno assistito alla scena. Il malcapitato, seppur vigile e cosciente, era visibilmente scosso e non ricordava neanche dove aveva parcheggiato la sua auto. Sul posto si sono recati i soccorritori del 118, a bordo di un’ambulanza, e gli agenti della polizia locale, che hanno effettuato dei rilievi fotografici. 

Spartitraffico via San Giovanni Bosco 3-2

L’auspicio degli stessi esercenti e dei residenti è che il prima possibile si adottino delle misure per rendere più sicuro lo spartitraffico, eliminando quel dislivello: una vera e propria trappola.

La prevenzione di tali episodi passa anche dal ripristino dell'impianto di illuminazione. Basti pensare che un tratto di via Sann Giovanni Bosco, ieri, era completamente al buio a causa del malfunzionamento di una fila di lampioni. Tale disservizio, da giorni, affligge a macchia di leopardo l'intero territorio cittadino. Numerose segnalazioni sono arivate alla sala operativa della polizia locale. Da quanto appreso, la Energeko, società partecipata che si occupa della gestione emanutenzione degli impianti di pubblica illuminazione, dovrà risolvere il problema, aumentantdo il kilowattaggio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Francavilla Fontana: nuove opportunità contro la povertà educativa

Attualità

San Donaci, compie 100 anni: auguri a nonna Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento