rotate-mobile
Cronaca

Caffè per nascondere cento chili di marijuana in auto: arrestato

In carcere il brindisino Umberto Barretta, 53 anni: fermato dalla Mobile nei pressi di Gioia del Colle

BRINDISI  - Bagagliaio imbottito di droga: 107chili di marijuana in sacchi coperti da polvere da caffè, sostanza del valore di almeno mezzo milione di euro se immessa sul mercato, motivo dell’arresto in carcere per Umberto Barretta, 53 anni, brindisino.

E’ stato fermato nei pressi di Gioia del Colle dagli agenti della Squadra Mobile e della stradale di Bari nella serata di ieri, 31 gennaio 2018. Stava percorrendo la strada statale numero 100, in direzione Sud. I poliziotti lo hanno fermato per controllo di routine. C’era un posto di blocco ordinario. 

Barretta ha rallentato per accostare. Non ha potuto impedire agli agenti di aprire il portabagagli che ha portato alla scoperta della droga, con immediato arresto con l’accusa di detenzione di sostanza stupefacente e trasferimento in carcere. Arresto in flagranza di reato.

Secondo gli investigatori il carico di marijuana avrebbe consentito di vendere centomila dosi. Era stato suddiviso in sedici sacchi. La polvere di caffè sarebbe stata sparsa per confondere i cani antidroga. E’ stata scoperta ugualmente. Nelle prossime ore è prevista l’udienza di convalida dell’arresto davanti al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bari.

Gli agenti della Mobile, intanto, hanno avviato verifiche per rintracciare i fornitori della marijuana e i destinatari, a cavallo tra le provincie di Bari e Brindisi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caffè per nascondere cento chili di marijuana in auto: arrestato

BrindisiReport è in caricamento