menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calci e schiaffi alla moglie in un raptus di gelosia: arrestato marito violento

I carabinieri hanno posto fine all'ennesima aggressione ai danni di una cittadina originaria del Marocco, da parte del marito brindisino

BRINDISI – Accecato dalla gelosia, ha picchiato con violenza la moglie, una cittadina 33enne originaria del Marocco, colpendola con schiaffi e calci in varie parti del corpo. L’aggressione (l’ennesima ai danni della consorte) è stata interrotta dai carabinieri della stazione di Brindisi centro, che hanno arrestato in flagranza di reato il marito violento. Si tratta di un 43enne di Brindisi che nel mese di maggio era stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora per reati contro la persona.

Intorno alle ore 20 di ieri alcuni vicini hanno contattato la sala operativa dell’Arma, segnalando un’accesa lite fra due coniugi risiedenti nel centro storico. Nell’abitazione della coppia, i militari intervenuti hanno tentato di riportare la calma l’uomo. Questi, particolarmente agitato, per via della sua morbosa gelosia aveva picchiato la moglie con schiaffi al volto e calci al basso ventre e sui glutei. Gli accertamenti effettuati hanno comunque fatto emergere che i maltrattamenti del marito nei confronti della donna perduravano da tempo per via del carattere irascibile, violento e manesco dell’uomo che circa un mese addietro aveva picchiato la moglie violentemente tanto da spingerla fuori dall’abitazione.

La donna, da quanto appurato dai militari, ha sempre subìto le angherie e i maltrattamenti e per paura di ritorsioni non ha mai sporto denuncia, nel timore che l’uomo attuasse ritorsioni nei confronti della figlia, avuta da un precedente matrimonio. L’arrestato, dopo l’espletamento delle formalità di rito, è stato condotto nella casa circondariale di Brindisi a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento