rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca Ostuni

Calcio, Ostuni-Novoli: bomba carta in campo, due giocatori in ospedale

E’ accaduto nel pomeriggio di oggi, domenica 12 marzo, allo stadio comunale Nino Laveneziana di Ostuni

OSTUNI – Bomba carta in campo e due giocatori in ospedale. E’ accaduto nel pomeriggio di oggi, domenica 12 marzo, allo stadio comunale Nino Laveneziana di Ostuni, durante la partita di calcio Ostuni-Novoli, valevole per la 22esima giornata del girone B di Eccellenza. Il match è rimasto sospeso per otto minuti. È finito 2-2. 

Da quanto ricostruito il grosso petardo è stato lanciato dalla tribuna occupata dai sostenitori di casa ed è esploso nei pressi della panchina ospite: a bordo campo c’erano due giocatori del Novoli, Capone e Falco impegnati nel riscaldamento e pronti a fare il loro ingresso, che sono rimasti storditi. Per loro si è reso necessario l’intervento dei sanitari del 118 e il trasferimento al Pronto soccorso dell’ospedale Perrino di Brindisi. Da quanto si apprende le loro condizioni non sono preoccupanti. Sul posto si sono recati gli agenti del commissariato di Polizia di Ostuni per la ricostruzione della dinamica e l’individuazione dei responsabili. 

La nota dell'Ostuni

La società Asd Ostuni 1945 "si dissocia nella maniera più assoluta" dall'accaduto". "I valori della nostra società - si legge in una nota del club - sono lontani da quanto accaduto oggi.  Siamo rammaricati per quanto accaduto ad alcuni tesserati della squadra ospite, per questo esprimiamo la nostra massima solidarietà a loro e all’intera compagine del Novoli.  Inoltre la società Asd Ostuni 1945 in virtù di quanto accaduto non intende esternare ulteriori dichiarazioni ai vari organi di informazione, pertanto indice un silenzio stampa". 

Articolo aggiornato alle orer 7:54 del 13 marzo (la nota dell'Ostuni)


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, Ostuni-Novoli: bomba carta in campo, due giocatori in ospedale

BrindisiReport è in caricamento